6541531

– DI STEFANIA IANNIELLO
deepestblue@live.it

“Senza Testo”, gessetti su scatola di cartone

In questo pezzo non c’è una canzone, non ci sono versi o musica a delineare i contorni del disegno.
In questo pezzo ci sono assegni a vuoto,
ci sono crediti che la banca non ti accorda,
ci sono leggi speculative che non tutelano il cittadino,
c’è arroganza e presunzione del prossimo, in generale, che credendosi più furbo o più importante allarga i confini dei propri diritti e delle proprie libertà limitando quella altrui senza il minimo tentennamento.
In questo pezzo ci sono orgoglio, e presunzione, e menefreghismo,
ci sono anni di sacrifici, di studi, di lavoro, gettati come cenere nel vento da una società che svaluta l’individuo e rende tutti perfettamente ed inutilmente uguali:
facili ad essere sottomessi perché incapaci di pagare o d’insorgere.
Pieno e riflettente nel suo contenuto tutto ciò che ha ricevuto,
in questo pezzo c’è tutto ciò che viene dato ad una persona onesta, senza malizie e senza sporcizia.
C’è l’unica cosa che desidererebbe presentare a questa vita, con colmi gli occhi di disprezzo e l’insoddisfazione:
Il conto.

CONDIVIDI
Articolo precedenteKiss me
Articolo successivoSenza titolo
La redazione di Libero Pensiero News