5704229

– DI ELISABETTA PEDATA GRASSIA
lachi88@live.com

Senza titolo, acrilici e olii su tela, 50×70 cm

Suono la mia musica

Vivo come angelo simmetrico
aspirando al cielo
Di nuvole vagabonde
e follia

Ero ninfa di mare
riemergo
da acque inconscie
Cammino su pezzi
di vetro
Che m’hanno lanciato
i maligni del dolore
Vivo come angelo simmetrico
e suono la mia musica
in questo teatro
allucinato

Ho una compagnia di matti
e un bicchiere sempre pieno

E questa solitudine
non uccide
non logora

Questa solitudine
è fiore
selvatico
di deserto

CONDIVIDI
Articolo precedenteSenza testo
Articolo successivoInverno

La redazione di Libero Pensiero News è composta da una settantina di collaboratori giovani, talentuosi, belli e intelligenti. Come si fa a non amarli?