1574544_orig

– DI ELISABETTA PEDATA GRASSIA
lachi88@live.com

The Sea
Tecnica mista acrilici e piombo a rilievo su tela, 50×40 cm

“Cantico del mare”
Si sporse acrobata
sulla terrazza
Gli occhi due aquile
volavano
Oltre
Nella fissità del tempo
acqua terra
aria e fuoco
s’unirono
E se potessi
gettare il cuore
nell’onda più alta
Riconoscerei
il dolore
Dal solco profondo
L’amore
del mondo
Fece cadere
i capelli sul viso
I rami dei pioppi
rimembravano
l’ostile gabbia
D’esistenza errabonda
Guardo al mio cuore
nel perdono
più autentico
Ma l’altrui sguardo
Imperioso
Irreversibile
Butta la chiave
Ma se esplodo
guardatemi in pezzi brillare
I raggi spezzati sul mare
L’acqua che scorre
e consuma
Ma se esplodo
ridatemi
verità

CONDIVIDI
Articolo precedentePart of your world
Articolo successivoFontana del Bacchino

La redazione di Libero Pensiero News è composta da una settantina di collaboratori giovani, talentuosi, belli e intelligenti. Come si fa a non amarli?