Ianniello - Sakura

– DI STEFANIA IANNIELLO
deepestblue@live.it

Sogno su tavola di pioppo

Non potendo andare in Giappone a vedere la fioritura dei ciliegi, qualcuno ha immaginato per me un albero a qualche ora di distanza da casa mia, e, dopo cena, mi ci dava appuntamento tutte le sere per guardare insieme i petali che cadevano ad accarezzare il suolo umido.
Mi ha regalato un manto bianco che non fosse freddo, a coprire il passato di entrambi, in un posto che non esiste, ma che diviene tangibile ogni notte, a metà tra i pastelli e il cuscino, che assumeva una sfumatura rosa pallido, per ricordarmi che la primavera non è poi così lontana…
Non ho un ponte tra i due mondi, non esiste, non esisterà mai… l’unico modo per crearne uno è il solito, l’unico, banale che conosco:
creare una finzione,
ma forse, in questo caso…
due negazioni in matematica si annullano,
due finzioni, creano una realtà…?