-DI FRANCESCO GEMITO

poeta67@live.it

A Casoria tornano i manifesti di Forza Italia, si pensava che questo partito fosse solo un ricordo nella mente dei cittadini di Casoria. Purtroppo non è così, i seguaci di Berlusconi tornano con nuove e vecchie facce, ovvero, i nuovi sono i figli di coloro che non vogliono mai andare in pensione.

Berlusconi è stato il più grande fallimento politico Italiano, altro che miracolo, oggi si respira solo disoccupazione e criminalità. Si arrestano più politici che clan di camorra. La gente è delusa, non ha più fiducia di nessuno. Le tasse aumentano, la vita è sempre più cara, ma i giovani non hanno futuro, gli unici che si salvano sono i figli di alcuni politici, quelli che hanno succhiato il nostro sangue per sistemare i propri cari. Su questo Casoria viaggia in prima classe.

A Casoria in molti casi il centrodestra e il centrosinistra viaggiano sullo stesso binario, i viaggiatori sono quelli che una volta siedono da un lato e poi dall’altro, basta che si viaggia. Opportunisti, capaci di vendere la propria anima al diavolo pur di salire sul treno della illegalità.

Cosa hanno fatto a Casoria negli ultimi 30 anni? Assolutamente zero, basta sapere che respiriamo veleni grazie a tutte le aree dismesse, basta sapere che se moriamo non abbiamo nemmeno la fossa. Mi fanno ridere quei manifesti con quei nomi “storici”, politicanti che non invecchiano mai, perché al posto loro ci sono i figli.

Troppi buffoni abbiamo in politica, troppi ladri, troppi arrestati, troppi scandali, ed io dovrei votare questa spazzatura? No grazie, preferisco il paradiso della legalità, cioè, quello di ignorare questa gente e vivere con l’idea di cambiare la nostra società. Mi associo a tutti quelli che la pensano come me, mi dissocio da questa classe politica che ci ha portato via anche l’aria.