– DI CARMELA DAVIDE
carmeladavide93@gmail.com

 

Domenica 6 luglio l’Italia sarà arricchita da un’importante iniziativa proposta dal decreto Franceschini. La prima di una serie di incontri dedicati ai nostri amati beni culturali. Si prevedono musei ed aree archeologiche visitabili gratuitamente. Una giornata interamente dedicata alle visite e alla promozione della cultura. È stato varato a favore dei beni culturali, proprio il primo luglio, il decreto che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato. Solo uno dei tanti cambiamenti che ha poi generato, di conseguenza, anche altre forme di iniziazione e prevenzione. Il decreto, a firma Franceschini, va a modificare soprattutto quello che è l’ambito delle tariffe d’ingresso. Sono mutati, infatti, alcuni privilegi riguardanti i singoli cittadini: tariffe rimodulate, apertura prolungata e notti al museo. Ecco alcuni punti fondamentali del decreto: gratis solamente i ragazzi fino ai 18 anni, mentre per chi ha meno di 25 anni sono previste semplici riduzioni, tornano invece a pagare gli over 65, che non avranno più il beneficio di poter accedere gratuitamente alla cultura di cui il nostro Paese è così ricco. “Questo intervento sugli orari e sulle tariffe – ha aggiunto Franceschini – si somma agli altri significativi provvedimenti che il governo sta mettendo in campo per valorizzare il sistema museale italiano”.

Un’occasione, quella del sei luglio, che a prescindere dai pro e i contro del decreto, potrebbe rivelarsi sicuramente utile a livello personale per trascorrere una giornata all’insegna della scoperta dei numerosi musei che l’Italia ci offre, e in questo caso della Campania.

Inoltre, in concomitanza con l’evento ma non collegato, per tutti i fan di Pino Daniele domenica sarà possibile assistere a un grande concerto al Ravello Film Festival. È iniziata, proprio qualche giorno fa, la 62^ edizione di questo grande appuntamento con la musica classica, rock e jazz. Un concerto, quello di Pino Daniele, in cui l’artista riproporrà alcuni dei suoi grandi successi in chiave intimistica e confidenziale, mostrando tutta la sua “straordinaria classe di autore, cantante e chitarrista virtuoso”.

È importante rimanere costantemente aggiornati sulle varie opportunità che molto spesso vengono varate senza essere troppo pubblicizzate. Riuscire a sfruttare nel migliore dei modi il proprio tempo libero è sicuramente sintomo di intelligenza e prendere atto delle bellezze che ci circondano sembra essere davvero una rarità, soprattutto oggi dove tutto ciò che sembra non essere posto in vetrina pare non avere più un senso.

 

02-francesca-con-la-cultura-qui-si-mangia-2013