– DI FRANCESCO GEMITO
poeta67@live.it

 

Quartiere Stella a Casoria: un altro dramma, un altro modo di vivere. Zona non illuminata, non controllata dalle forze dell’ordine. Zona a rischio, di giorno e di sera si rapina facilmente, furti d’auto. Zona a rischio ambientale, essendo un quartiere non illuminato, di notte ci buttano di tutto. Insomma, le periferie di Casoria vengono trattate come spazzatura, vengono ignorate da tutti. Nelle periferie ci si va solo per prendere i voti; poi grazie a quel famoso cavalcavia che conduce sulla via Pietro Nenni, arrivano delinquenti da qualsiasi parte, grazie anche alla facilità dell’asse mediano. In alcune zone del quartiere mancano anche le strisce pedonali. Per fortuna che c’è la parrocchia di Santa Maria della Stella. Il parroco, don Carmine, è molto legato alla gente del quartiere, nella sua parrocchia esiste un campo estivo, aperto sopratutto ai bambini disagiati e non solo. Alcuni danno un piccolo contributo, altri no: in questa parrocchia si vive l’opera dell’amore. Don Carmine è una realtà vivente per un quartiere che non ha niente, un punto di riferimento, una speranza per chi non ha voce. Purtroppo anche l’amore viene spesso tradito e offeso. Nella notte del 23 luglio alcuni sconosciuti, forse adulti e vaccinati, entrano in chiesa e distruggono tutte le piscine del campo estivo, e commettono anche altri danni. Chiamiamolo atto di vandalismo, forse un dispetto o un segnale. Probabile che il gesto d’amore di don Carmine dia fastidio a qualcuno, ma questo qualcuno deve capire che un gesto del genere è contro Dio. La chiesa non si tocca. Io me la prendo con le istituzioni, i veri responsabili sono loro. Non si può abbandonare un quartiere. Casoria non è solo via Marconi, via Principe di Piemonte, piazza San Paolo e piazza Cirillo. Casoria è anche il quartiere Stella, via Castagna, via Giotto, Cittadella, Arpino. Casoria è una sola città. Anche nel quartiere deve arrivare la videosorveglianza. Al campo estivo della parrocchia Santa Maria della Stella ci sono quasi cento bambini, non è giusto che questi sciacalli la passino liscia. In questo quartiere ci vuole la presenza più forte dello Stato. Mi auguro che questo messaggio possa far risvegliare la coscienza di chi può fare veramente qualcosa.