NAPOLI-  Non trova pace l’amministrazione comunale guidata dal sindaco De Magistris.
Ora nel mirino ci sono le graduatorie delle maestre.
Secondo infatti quanto riportato dal quotidiano il ”Roma” lo stop del Ministero dell’interno al concorso per le 370 maestre comunali potrebbe mettere seriamente a rischio l’inizio dell’anno scolastico.
La proroga delle graduatorie delle insegnanti, infatti, per il conferimento a settembre di incarichi e supplenze a tempo determinato è legata al doppio filo alla delibera sull’indizione dei bandi per il reclutamento a meno di due settimane dall’inizio delle lezioni ancora nessuna convocazione è stata fatta.

Da Palazzo San Giacomo intanto fanno sapere che il problema è in via di risoluzione e in nessun modo sarà compromesso l’avvio dell’anno scolastico.

Nei prossimi giorni gli assessori Franco Moxedano e Annamaria Palmieri  saranno a Roma per incontrare il Ministero dell’Interno.
Il Viminale censura la scelta di separare il concorso interno per la stabilizzazione delle precarie, da tenere già questo mese, da quello esterno, da bandire nel 2015-2016. E, soprattutto, contesto il budget messo a disposizione dall’amministrazione De Magistris.
La soluzione allo studio dei tecnici comunali, ora è di rinviare il concorso interno al 2015, facendolo coincidere con quello esterno, aumentando così le risorse.

Un’ altra bella grana da risolvere per De Magistris e la sua amministrazione.

Pasquale De Laurentis

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe radici culturali del conflitto in Ucraina
Articolo successivoCernobbio, Renzi diserta il “salotto buono”

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II