NAPOLI- Tragedia nella notte al Rione Traiano, quartiere campano di Soccavo, dove tre ragazzi a bordo di uno scooter non si fermano all’alt e un carabiniere uccide uno dei tre.

Dopo un inseguimento, un colpo di pistola accidentale ha ucciso uno dei tre, questa la versione ufficiale rilasciata dagli agenti.

Il giovane è stato soccorso e portato subito in ospedale all’ospedale San Paolo, dove è deceduto. L’Autorità Giudiziaria, subito intervenuta sul posto, sta sentendo alcune persone per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.
”È stato un omicidio, non s’inventassero scuse. È stato un omicidio”, dice, tra le lacrime nel rione Traiano, Tommaso Bifolco, fratello di Davide. ”Non è caduto durante l’inseguimento – aggiunge – è stato speronato e ucciso”.

Dopo la diffusione della notizia della morte del ragazzo, alcuni hanno preso di mira due auto della polizia in via Cinthia. Una è stata completamente distrutta, un’altra danneggiata. Dopo l’arrivo dei rinforzi, la situazione è tornata alla normalità.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteCernobbio, Renzi diserta il “salotto buono”
Articolo successivoUniversità, Tirana dimezza i posti per italiani
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II