Comincia bene l’annata per la Juventus Campione d’Italia: orfana del comandante Conte, la squadra di Allegri mostra fame di vittoria con un’ottima partita, finita 1-0 solo per l’incredibile quantità di legni colpiti da Tevez e compagni. Per il Chievo la partita si fa subito difficile con l’autorete di Biraghi (7’): i clivensi non riescono a creare gioco ed il loro unico guizzo è un’azione di Maxi Lopez nel secondo tempo. Buon inizio dei bianconeri, che andranno però visti alle prese con avversari di altro livello.

Alla Juventus risponde la Roma, che supera la Fiorentina in un match più difficile di quanto il 2-0 finale lascerebbe immaginare. La squadra di Garcia scende bene in campo ed il centrocampo non soffre più di tanto l’assenza di Strootman, ancora ai box per l’infortunio del marzo scorso. La Fiorentina nel secondo tempo va vicina al pareggio per due volte in un minuto con Ilicic e Babacar, neutralizzati da un super De Sanctis. Nel recupero Gervinho riesce ad infilare Neto chiudendo la partita aperta dal gol di Nainggolan (28’). Buona la performance dei capitolini contro una Fiorentina svegliatasi forse troppo tardi.

Tra i top club il Napoli è quello più in difficoltà: ancora sotto shock per l’eliminazione dalla Champions per mano dell’Athletic Bilbao, i partenopei affrontano il Genoa a Marassi con le idee ancora confuse e senza un’identità di gioco. A niente vale il capolavoro del duo Higuain-Callejon che sblocca la partita dopo 120 secondi, perché Pinilla (40’) bagna l’esordio col Grifone con un gol già nell’aria date le amnesie di Maggio e Koulibaly. Nel finale il Genoa è stanco ed è bravo il Napoli ad approfittarne con le occasioni di Insigne, che divora il vantaggio a tu per tu con Perin, Mertens ed Higuain, fino allo squillo finale dell’esordiente De Guzman (94’) che condanna gli uomini di Gasperini alla prima sconfitta stagionale.

Altra partita notevolmente sottotono è quella dell’Inter di Mazzarri: la squadra da 9 gol in 180 minuti con lo Stjarnan è lontana anni luce da quella vista col Torino. In una partita senza emozioni sono gli uomini di Ventura ad andare vicini al vantaggio con il rigore, eccessivamente fiscale, tirato da Larrondo e parato da Handanovic (20’). Ancora il Toro nella ripresa si fa vivo con Quagliarella mentre l’Inter si vede solo con Osvaldo, ben lanciato da Hernanes ma bloccato da Padelli: finisce 0-0. Nel finale Vidic, già responsabile del rigore, viene espulso per un applauso ironico all’arbitro.

L’esordio di Inzaghi su una panchina di Serie A è la sorpresa più piacevole di questa prima giornata: contro l’ambiziosa Lazio di Pioli il Milan sfodera una prestazione convincente e di carattere. Il 3-0 costruito dai gol di Honda (7’) e Muntari (56’) e dal rigore conquistato e trasformato da Menez (64’) è frutto di una squadra ben messa in campo, contro un’avversaria tradita dai nuovi acquisti De Vrij e Basta. La Lazio non demorde: riapre la partita con l’autogol di Alex (67’) e tenta di accorciare ancora, ma un ottimo Diego Lopez sbarra la strada a Candreva prima su azione e poi, in pieno recupero, su rigore. In attesa di Torres il Milan si gode Menez ed Honda e, soprattutto, Stephan El Shaarawy che, fresco di convocazione azzurra del neo ct Conte, sfodera una grande prestazione condita dall’assist per Honda.

Nelle altre partite il Cagliari di Zeman non va oltre il pareggio per 1-1 contro il Sassuolo, con Sau (44’) che risponde al capolavoro di Zaza (42’). Stesso risultato tra il Palermo e la Sampdoria con i rosanero che, al ritorno in A, vanno subito in vantaggio con Dybala (7’) ma sprecano tutto nel recupero quando, in 11 contro 10 per l’espulsione di Regini (40’), subiscono il pari di Gastaldello (91’). Pari senza reti tra Hellas Verona ed Atalanta, con i veneti che sprecano le poche occasioni del match e la Dea che si difende con ordine ma non tenta l’affondo. Parte bene l’Udinese di Stramaccioni che, con doppietta di Totò Di Natale (57’ e 62’), batte l’Empoli. L’unica neopromossa a gioire è il Cesena che, con Rodriguez (37’), batte un Parma poco ispirato.

Risultati Serie A – Prima Giornata

Chievo – Juventus 0-1 

Roma – Fiorentina 2-0 

Milan – Lazio 3-1 

Atalanta – Verona 0-0 

Udinese – Empoli 2-0 

Palermo – Sampdoria 1-1 

Torino – Inter 0-0

Sassuolo – Cagliari 1-1

Genoa – Napoli 1-2 

Cesena – Parma 1-0 

Esposito Simone