NAPOLI- Domenica 12 Ottobre tutti i consiglieri dei comuni saranno chiamati a votare il nuovo consiglio della nascente città Metropolitana, l’ente che di fatto andrà a sostituire la già svuotata Provincia di Napoli.

Secondo quanto prevede il regolamento toccherebbe al sindaco del capoluogo presiedere la città Metropolitana, quindi all’attuale sindaco di Napoli  Luigi  De Magistris, non sono tuttavia da escludere sorprese dell’ultim’ora.
La condanna in I grado per abuso d’ufficio subita da De Magistris, potrebbe portare a nuovi scenari clamorosi, tra i quali appunto il rinvio delle elezioni per la città Metropolitana, come già successo a Venezia, dove si è deciso di rinviare di un anno l’entrata in vigore del provvedimento.
Uno scenario al momento non ancora ipotizzabile, ma che certamente aprirebbe una crisi netta anche nella maggioranza comunale.
In queste ore da Palazzo San Giacomo  si valuta una clamorosa ipotesi di rimpasto con la scelta di un nuovo vice sindaco in quota Pd.
Venanzio Carpentieri segretario provinciale del Pd tuttavia assicura che il Pd non parteciperà in nessun modo a possibili trattative per la scelta di un nuovo vice sindaco.

Non sono da escludere nemmeno le dimissioni dello stesso De Magistris, il quale sotto le pressioni di continue richieste e con una maggioranza risicata in consiglio comunale, dove si regge per un solo voto, il suo, potrebbe decidere di dimettersi.
Le dimissioni, causerebbero inevitabilmente l’accoppiamento delle elezioni comunali a quelle regionali, scenario che nessuno si augura al momento.
Intanto nei prossimi giorni sono previste diverse manifestazioni pubbliche in sostegno del sindaco.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteCatalogna ad un passo dalla consultazione, si vota il #9n
Articolo successivoVendola a De Magistris: “Mi hai molto deluso”
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II