NAPOLI – Era nell’aria già da qualche giorno, oggi è arrivata la conferma ufficiale che sospende Luigi De Magistris dalla carica di sindaco della città di Napoli.

IPOTESI REGGENZA – Spetterà molto probabilmente, salvo clamorosi colpi di scena, all’attuale vicesindaco, Tommaso Sodano ricoprire l’incarico di sindaco facente funzioni. Anche Sodano, tuttavia risulta condannato, bensì il suo reato non rientri nella legge Severino.

De Magistris, a margine di una conferenza stampa, ha preferito evitare dichiarazioni circa la sentenza, limitandosi alla sola frase in tono ironico ”Salutamela”.

Nel pomeriggio intanto il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano anticipava la sentenza ”Oggi si procederà agli adempimenti previsti dalla legge e cioè alla sospensione da sindaco condannato, non definitivamente,  ma per abuso d’ufficio nell’ambito del processo Why Not”.

CRISI DELLA MAGGIORANZA – Nonostante la fiducia incassata pochi giorni fa, con l’approvazione del bilancio in consiglio comunale, le prossime ore potrebbero riservarci clamorose sorprese.
La giunta De Magistris sembra essere arrivata davvero al capolinea.
Solo il tempo chiarirà…

DE MAGISTRIS ELETTO SINDACO NEL 2011 – Sostenuto da IdV, Federazione della Sinistra, Partito del Sud e dalla lista civica Napoli è Tua, al primo turno elettorale De Magistris è risultato il secondo candidato con il 27,52% delle preferenze, superando Mario Morcone e accedendo con Gianni Lettieri (38,52% – candidato della coalizione di centro-destra) al ballottaggio, nel quale, dopo aver rifiutato l’apparentamento formale con il Partito Democratico, viene eletto sindaco con il 65,37% dei consensi.

Molti gli attestati di solidarietà e stima arrivati a De Magistris, tra i quali Pino De Stasio, consigliere II Municipalità e sostenitore del sindaco che dal proprio profilo facebook scrive: ”Pur con le lacrime agli occhi , conoscendo Luigi de Magistris, pur con la sofferenza nel mio cuore, so che ci rialzeremo e continueremo, rinnovati, il percorso che oggi sembra interrompersi”

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteCasale con le donne: apre lo Sportello d’ascolto Antiviolenza
Articolo successivoConsulta, Caramazza per sbloccare l’impasse
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II