COMUNICATO STAMPA
Napoli, 2 0ttobre 2014

Dopo giorni tesi, in cui molti ragazzi avevano perso la speranza di poter studiare nell’Ateneo che avevano scelto, stamattina è arrivata la notizia ufficiale: gli oltre 200 ricorrenti del maxiricorso Udu per i corsi di laurea di Medicina e Odontoiatria, che hanno ottenuto la sospensiva il 10 settembre potranno immatricolarsi alla SUN. Grande è stato il lavoro di pressione portato avanti dall’avvocato dell’Udu Michele Bonetti e dal coordinatore dell’Udu Napoli, Lorenzo Fattori, dopo che l’Ateneo si era inizialmente rifiutato di immatricolare i ragazzi a causa dell’ormai famigerata circolare ministeriale che disponeva lo “smistamento” dei ricorrenti; ma ora, finalmente, anche questi ragazzi vedranno rispettati i loro diritti.

Così commenta Lorenzo Fattori, coordinatore Udu Napoli: “E’ una grande vittoria della legalità e dei diritti vedere questi ragazzi che entrano alla SUN. Noi siamo sempre stati fiduciosi di riuscire a cogliere questo risultato, perché la sentenza del TAR è chiarissima: i nostri ricorrenti devono studiare alla SUN, e non c’è circolare ministeriale che possa impedirlo. Siamo felici che anche la SUN abbia scelto di non applicare quel disastroso provvedimento ministeriale ed incamminarsi sulla strada della legalità; in questo, va sottolineato lo straordinario lavoro dell’avvocato Bonetti, il cui impegno è stato decisivo. Adesso la speranza è che, con questo precedente, venga ritirata subito la nota ministeriale e che il Ministero inizi, piuttosto, a rivedere seriamente il sistema di accesso all’università”.

Dalla prossima settimana si apriranno le immatricolazioni, e gli studenti hanno 7 giorni di tempo per presentare la propria domanda. L’Udu Napoli coordinerà le immatricolazioni dei ricorrenti e presterà assistenza nel procedimento.

UNIONE DEGLI UNIVERSITARI NAPOLI

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’amministrazione Russo notifica denuncia all’Enel
Articolo successivoFrode fiscale: Messi sapeva!(?)
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II