http://youtu.be/7d5-LCzU4hU?list=UUr0Jo1g4WqB4MmI836huAfQ

NAPOLI – Le Maschere di Pulcinella aprono il corteo contro il vertice #BCE e le politiche di austerity.
Le stime parlano di 5 mila tra studenti, precari e disoccupati.

Nel viale Colli Aminei le serrande dei negozi sono state rigorosamente abbassate, eccezion fatta per una piccola salumeria, la quale ha asserito di appoggiare la protesta, ritenendola più che giusta. Applausi invece da molti commercianti e dalla gente quando il corteo è sfilato per le strade del rione Sanità.
#BlockBce ha espresso il dissenso della popolazione verso le politiche economiche dell’Europa finanziaria, e durante la manifestazione si è invitato più volte alla lotta comune, unitaria, tra tutti i Paesi ‘vittime’ dell’Europa. Infine una promessa: questo è solo l’inizio

Intanto al vertice, il Presidente della BCE Mario Draghi dichiara : «Crescita e disoccupazione, il nostro è un compito erculeo. «Faremo la nostra parte di politica monetaria. Ora servono più investimenti»
Parallelamente alla protesta di questa mattina, il Comitato Napoli de “l’Altra Europa” ha organizzato, unitamente al Gue-Ngl, un controvertice nei pomeriggi del 2 e 3 ottobre alle ore 17 presso il Chiostro a Santa Maria La Nova, dove tra gli altri ci sarà anche l’attesissimo intervento del sindaco, Luigi De Magistris, sospeso nella giornata di ieri per abuso d’ufficio.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteAl Tandem di Napoli il ragù si sposa con la vodka
Articolo successivoIl fallimento di Guida

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II