NAPOLI – ”Stiamo assistendo ad uno spettacolo indecoroso. Napoli non può avere un sindaco supplente non eletto dal popolo” – dichiara Gianni Lettieri.
Il capo dell’opposizione in consiglio comunale poi prosegue così:’‘Credo anche la legge Severino sia una legge sbagliata ma, a questo punto, il sindaco dovrebbe andarsene e si dovrebbe andare ad elezioni anticipate”

Sostegno al sindaco via Facebook arriva da Salvatore Borsellino, fratello di Paolo che scrive :”Con l’inchiesta ‘Why Not’ De Magistris, si era avvicinato troppo, come già Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ai centri occulti del potere, ma a lui era stata riservata un’altra sorte, non la morte, quella riservata a tanti altri magistrati che fino all’ultimo avevano mantenuto fede al proprio giuramento, non la strage che provoca l’orrore e la reazione dell’opinione pubblica, ma la delegittimazione e l’avvocatura delle inchieste.
Rapida come non mai, è arrivata la sospensione di De Magistris dalla sua carica di sindaco di Napoli. Un’altra voce indipendente è stata messa a tacere, un’altra spina nel fianco eliminata”.

Il sindaco ‘sospeso’, dopo la condanna in primo grado, ha moltiplicato le sue apparizioni televisive polemizzando con gli avversari e non risparmiando attacchi e insinuazioni nei confronti dei suoi ex colleghi magistrati.
Intanto il Presidente del consiglio comunale, Raimondo Pasquino ostenta una certa serenità circa la tenuta della maggioranza, nonostante le recenti dichiarazioni di Centro Democratico che ha deciso che voterà singolarmente ogni provvedimento, non garantendo così stabilità alla maggioranza.

Sull’emergenza a Palazzo San Giacomo il Pd ha convocato per oggi l’assemblea provinciale che si svolgerà, a partire dalle ore 17, nella sala dell’uci cinema di Casoria.
”La grave situazione politica e istituzionale che sta vivendo il Comune di Napoli – dichiarano il segretario regionale Assunta Tartaglione e il segretario provinciale Venanzio Carpentieri – necessita un confronto e una riflessione approfondita”.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteFrenata per l’industria tedesca
Articolo successivoPrimarie del PD in Calabria, irregolarità?

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II