NAPOLI – Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, nonostante la sospensione che gli è stata comminata circa una settimana fa, risulta onnipresente a tutti gli appuntamenti pubblici.
Ieri mattina infatti, si è prima recato a Santa Lucia, utilizzando la funicolare, poi alle 10 ha fatto tappa all’Acquario della Stazione zoologica in Villa Comunale.
Poco dopo, accompagnato dall’assessore alla Scuola, Annamaria Palmieri visita l’Istituto Comprensivo Ristori di Forcella.
Alle 13.30 è a Chiaiano per inaugurare i lavori di via Emilio Scaglione.

De Magistris senza l’auto blu, dimostra quindi di fare di necessità virtù, così si è abbonato ai mezzi pubblici.
Al suo seguito due uomini della scorta.

“Vogliamo andare avanti per fare quante più cose possibili per il bene della città” – dichiara il primo cittadino ‘sospeso’.
Poi prosegue incalzando durante la sua visita ai ragazzi del Ristori: “Mi piace fare il sindaco di Napoli, perché amo Napoli, sono napoletano e vorrei restare qui”

Intanto Tommaso Sodano, attuale sindaco facente funzioni risponde in maniera perentoria a chi l’accusa di fare il sindaco senza essere stato eletto:“Non sono stato eletto? Se è per questo, nemmeno il premier Renzi Matteo Renzi”.
Sodano nel suo nuovo ‘ruolo’ di sindaco facente funzioni si è già calato alla perfezione, partecipando a tutti gli incontri istituzionali e alla conferenza dei capigruppo.
Il neo numero uno di Palazzo San Giacomo chiede poi a gran voce alla Regione suoli per l’impianto di compostaggio nella zona orientale di Napoli: “La Regione ci dia i suoli a Napoli Est. Invece del’inceneritore ci faremo un nuovo ciclo di trattamento dei rifiuti”
Dal centrodestra piovono invece nuove critiche a De Magistris: “De Magistris si emargina con la politica e non certo con il divieto di dimora. Ha lanciato una sfida politica di presenza sulle tematiche che va raccolta e rilanciata” – afferma l’euro deputato di Forza Italia Fulvio Martusciello

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteCalcio: tattiche e strategie
Articolo successivoCamusso boccia Jobs Act, Cisl e Uil più benevoli
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II