L’evento “Notte Bianca 3.0” arriva alla terza edizione, con negozi aperti, concerti di musica, sale di reading, degustazioni di buone pietanze e sfilate di moda tutta la notte. La Notte Bianca si svolgerà, come gli anni precedenti,  lungo l’ isola pedonale situata tra il Vomero e l’Arenella.

Il progetto e l’intero programma sono stati curati e organizzati dalla Quinta Municipalità, presieduta da Mario Coppeto, e l’evento è in programma per sabato 11 ottobre, dalle ore 18 del pomeriggio fino alle 3 della domenica mattina. Il percorso pedonale è organizzato nei minimi dettagli e sarà quello dello scorso anno. Numerose aree saranno  limitate o completamente  chiuse al traffico tra la zona di  piazza Vanvitelli, Fanzago e Medaglie d’oro, fino ad arrivare al Rione Alto e a largo San Martino.

La Notte Bianca di questo anno è stata organizzata in modo più dettagliato, infatti, si controlleranno le zone situate  tra via Luca Giordano e via Scarlatti con l’intento di evitare sovraffollamenti di persone e partecipanti all’evento, come è accaduto lo scorso anno, alla seconda edizione parteciparono circa oltre 400 mila persone, provenienti anche dalla provincia di Napoli e dalle città vicine.

Un nuovo punto strategico per questa terza edizione della Notte Bianca sarà piazza Fuga, luogo in cui ci saranno piccoli concerti ed esibizioni di musica jazz e blues durante il corso della serata. Il programma è molto dettagliato e prevede esibizioni live anche da parte di ragazzi e di band non famose. Gradita è la confermata partecipazione e la presenza dell’intera orchestra del Conservatorio di San Pietro a Majella, mentre nel quartiere alto del Vomero si vedrà l’apertura notturna al pubblico delle sale della Floridiana e della Certosa di San Martino per ospitare altri eventi musicali.

Uno spazio considerevole sarà occupato naturalmente dall’enogastronomia. Numerosi  stand e locali in Largo Antignano proporranno degustazioni, mentre dimostrazioni e diverse esibizioni allestite in aree situate poco lontano da via Francesco Dell’Erba, all’uscita della fermata Montedonzelli, avranno come tematica centrale lo sport e il divertimento.

Importanza fondamentale sarà rivolta alla protezione e alla sicurezza delle strade: l’intera zona sopra indicata, in cui avrà luogo la serata della Notte Bianca, sarà presidiata da forze dell’ordine con la collaborazione e la cooperazione eccezionale della Protezione civile e la presenza della Croce rossa. Tutte le zone in cui si svolgerà l’evento saranno facilmente raggiungibili attraverso una attenta e meticolosa organizzazione tra il Comune e Anm.

L’azienda napoletana dei trasporti e della mobilità in città si occuperà di organizzare corse extra della Funicolare centrale e di Chiaia, della linea 1 della metropolitana per facilitare e agevolare gli spostamenti tra l’area collinare e il centro di Napoli, tra il Vomero e il “ventre” i due luoghi in cui si terrà la Notte Bianca.

L’evento ha come scopo la cooperazione tra giovani che si offrono di collaborare per incrementare l’organizzazione della città con festività ed eventi come la Notte Bianca, eventi indispensabili anche per la rivalutazione del territorio napoletano e campano. La Notte Bianca rientra nella graduatoria degli eventi meglio organizzati dalla città di Napoli previsti per l’autunno 2014.

Valentina Labattaglia