NAPOLI – Convivere, si sa, non è mai semplice per nessuno.
Così tra Luigi De Magistris, primo cittadino “sospeso”, e Tommaso Sodano, attuale sindaco facente funzioni, scoppia la lite. Il sindaco “sospeso”, infatti, non avrebbe gradito alcune esternazioni del suo vice circa la linea unitaria da tenere nelle comunicazioni dell’amministrazione arancione.

Sodano, tuttavia, continua a difendere De Magistris: “Il divieto di dimora chiesto dal Pd? Un confino che evoca pratiche del periodo fascista. De Magistris non si dimette. È una partita che giocherà nelle aule del tribunale”

Sodano poi affronta anche la spinosa questione della tenuta sfiducia in consiglio comunale: “La sfiducia? A nessuno conviene un commissario. Da Bagnoli ai grandi progetti, sono tante le sfide che ci aspettano ed è meglio che il governo sia in mani democratiche.  Napoli perderebbe solo tempo e non può permettermelo. Sarebbe strano se il Pd firmasse la sfiducia proposta dalla destra. Su Bagnoli impediremo il ritorno dei clientelismi del passato. No alle mani sulla città” – conclude Sodano

Rivellini intanto si fa avanti per le prossime elezioni: “Confermo la mia disponibilità a rimboccarmi le maniche e, guardando dritto negli occhi i cittadini, lavorare con determinazione rischiando in prima persona, per Napoli e i napoletani”.

Anche il Movimento Idea Sociale guarda da spettatore interessato le possibili elezioni comunali anticipate e lo fa per bocca del segretario nazionale, Raffaele Bruno, il quale si dice pronto a candidarsi come sindaco ed auspica nuove elezioni da svolgersi a Marzo insieme alle regionali.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteSenato, passa la legge delega sul lavoro
Articolo successivoRenzi incassa la fiducia dell’UE sul Jobs Act

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II