Gli operatori di mercato e i dirigenti sono già con la testa, e non solo, alle prossime sessioni di trasferimenti, per cercare di concretizzare i migliori affari. Sotto tale accezione rientrano, spesso e volentieri, i cosiddetti parametri zero, ossia quei calciatori, che in scadenza di contratto, sono acquistabili da un club senza esborso finanziario. Analizzeremo, quindi, i migliori giocatori che grazie al regime di svincolo potranno liberamente cambiare casacca a partire dalla prossima sessione estiva di mercato.

RABIOT – Probabilmente è il miglior parametro zero in circolazione ora. Lo vogliono tutti: Milan, Inter, Roma e Juventus. I bianconeri avevano ottenuto l’ok del calciatore  ma non se ne fece nulla. La Roma ci proverà ancora a gennaio, ma il valore del francese, nonostante sia prossimo alla scadenza, è di circa 15 milioni.

KONOPLYANKA – Ala sinistra, ucraino, classe 89, è stato trattato dalla Roma durante questa estate: il Dnipro aveva tenuta alta la valutazione, quindi non se ne fece nulla. A giugno potrebbe interessare anche a Inter e Fiorentina in Italia,  Wolsfburg e Bayer Leverkusen in Germania.

KHEDIRA – Il centrocampista tedesco sta trovando poco spazio nel Real Madrid visto che Carlo Ancelotti sta puntando su Modric, Kroos e James Rodriguez. L’ ad del Milan Adriano Galliani monitora da tempo la situazione e spera di accordarsi col calciatore per giugno ma la situazione non è delle più semplici. In Inghilterra ipotizzano che il calciatore si sia già accordato con l’Arsenal di Wenger.

GIGNAC E AYEW – Entrambi al Marsiglia, rispettivamente cercati da Juve e Napoli, con i partenopei che ci riproveranno per giugno data la possibile partenza di Callejon. Su Ayew attenti all’Inter.

LUIZ ADRIANO – Attaccante dello Shakhtar, attualmente valutato sette milioni di euro, probabilmente rinnoverà con la squadra ucraina. La Roma aveva fatto un sondaggio in caso di partenza di Destro.

ALTRI – Infine, da tenere sotto osservazione, nonostante l’età sono Huntelaar, Adebayor e Van der Vaart, che percepiscono però lauti compensi. Insomma, il prossimo mercato sarà movimentato, anche grazie ai parametri zero.

Fonte immagine: google.com

Lorenzo Russo