Secondo ultime voci dal mondo di internet che stanno iniziando ad animare anche i salotti di alcune TV locali, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis avrebbe venduto il club partenopeo ad uno degli sceicchi più ricchi al mondo, cedendo le sue quote di maggioranza ad una società araba. Il Paperone in questione potrebbe essere Hamad bin Khalifa bin Ahmad Al Thani, che gestisce un patrimonio finanziario nettamente superiore a quello di ADL; non a caso è legato finanziariamente alla proprietà del Paris Saint-Germain ed anche all’organizzazione dei Mondiali di calcio del 2022.

Il non ultimo viaggio negli Stati Uniti d’America, avrebbe permesso (come riportato anche da alcuni web sites esteri) al Patron della S.S.C. Napoli di perfezionare gli ultimi dettagli di una roboante operazione, soprattutto per il mondo calcistico partenopeo che probabilmente negli ultimi tempi, non desiderava altro.

Precisando che non ci sono ancora fonti ufficiali a confermare quanto esposto in precedenza, sono ancora poco chiari i motivi per cui De Laurentiis non avrebbe ancora rilasciato notizie in merito a quest’operazione, che attualmente resta poco più di un’ipotesi. Probabilmente è stato deciso di diffondere un comunicato in occasione della partita di Supercoppa Italiana con la Juventus che si disputerà proprio in Qatar. 

Perché proprio in tale occasione? Perché secondo un’interpretazione comune, ADL spera di poter conquistare il trofeo in questione lasciando da vincitore il mondo del calcio, in modo da passare il testimone alla nuova proprietà araba con il sorriso di tutti i tifosi azzurri, che nonostante le dure critiche nei suoi confronti, potrebbero ancora ricordarlo come colui che ha risollevato le sorti del Napoli dal tribunale fallimentare, sino  a portarlo nel calcio che conta. E poi quale migliore occasione, se non quella di battere la Juve?

Leggi anche: S.S.C. Napoli: il bilancio dell’era De Laurentiis – Napoli: ADL-Benitez ai ferri corti

Fabio Palliola