MELITO – Solo poche settimane fa vi avevamo narrato del furto al Liceo Don Milani di Napoli CLICCA QUI PER RILEGGERE , dove erano stati sottratti all’istituto computer e diverse attrezzature, volte all’attività didattica degli studenti.
Una situazione analoga si è verificata Domenica scorsa al Liceo Kant di Melito, comune sito nell’area Nord di Napoli, dove i ladri si sono introdotti nell’istituto ed hanno scassinato l’aula multimediale rubando 24 pc.
E’ sparito anche un notebook destinato all’uso della presidenza ed alcuni tablet.
”Non si dovrebbe danneggiare una proprietà comune”– tuona il Preside Pro.Vincenzo Spina .
Nella giornata di ieri la scuola è stata poi chiusa per favorire l’intervento della polizia.

Il Dirigente decide poi di affrontare  l’annoso problema della mancanza di aule nell’istituto, approfittando anche della presenza dell’Assessore all’Istruzione Dominique Pellecchia.
”Fino al 31 Agosto del 2009 – continua il Preside –  eravamo la succursale del Liceo Cartesio di Giugliano, mentre ora siamo un plesso scolastico a parte, ciò ha comportato negli anni un incremento di iscrizioni.
Attualmente utilizziamo anche i laboratori come aule e ci siamo attivati da tempo per una rotazione che in ogni caso non comporta la perdita di ore di lezione da parte degli studenti”.
L’assessore Pellecchia  interviene e annuncia una piacevole notizia: ”Grazie all’impegno dell’amministrazione il comune di Melito ha concesso alla Provincia una struttura di sua competenza in commodato d’uso e a giorni firmeremo il protocollo d’intesa”
La nuova struttura comprenderà 6 nuove aule.

L’Assessore provinciale di Napoli all’edilizia scolastica, Maurizio Moschetti, contattato dalla nostra redazione conferma le dichiarazioni dell’Assessore comunale Pellecchia ed annuncia che a giorni convocherà la stessa per la firma del protocollo.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteISIStanbul, scontri all’Università
Articolo successivoRivoluzione in Ligue1: 4 punti e meno squadre

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II