NAPOLI – A Pianura, al liceo scientifico Galilei, l’anno scolastico non è iniziato nel migliore dei modi. Le aule pronte e arredate, non sono state infatti consegnate dalla ditta che ha effettuato i lavori, a causa del mancato pagamento degli stessi da parte della Provincia.

”La Provincia – dice la Dirigente Scolastica, Prof.Concetta De Iuliis, nonostante i lavori ultimati, non ci ha ancora consegnato le nostre 15 aule costringendosi in questo primo mese di lezioni ad effettuare rotazioni.
Ora dovrò garantire i famosi 200 giorni di scuola, per non ledere il diritto allo studio e sarò costretta a far effettuare doppi turni. Questo, naturalmente comporterà enormi sacrifici per alunni, docenti e famiglie. Gli studenti non potranno più svolgere attività pomeridiane.
E’ una situazione assurda – tuona la Preside – chiederò un tavolo interistituzionale con il governo e se nemmeno questo sortirà gli effetti dovuti agirò per vie legali”.

I lavori in questione erano relativi all’ex Striano per il quale sono state sottratte 10 aule appartenenti al Galilei, con la promossa di restituirne 15 entro il mese di Luglio.
Questo ha comportato da parte della scuola naturalmente un incremento di iscrizioni, determinando quindi la situazione attuale.
Domenica mattina gli studenti hanno protestato duramente all’esterno degli uffici della Provincia di Napoli e mercoledì una delegazione con i genitori incontrerà il Presidente della 9 Municipalità, Maurizio Lezzi, per tentare una risoluzione della vicenda in tempi rapidi.
C’è da dire che 2 settimane fa, IN ESCLUSIVA l’Assessore provinciale di Napoli all’edilizia e all’Istruzione, Maurizio Moschetti denunciava, a proposito del caso dell’istituto Isis Europa di Pomigliano CLICCA QUI PER RILEGGERE, la totale paralisi economica che vive da circa un anno l’ente di Palazzo Matteotti, a causa dei tagli imposti dal governo Renzi.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteMa dov’è finita Forza Italia?
Articolo successivoElezioni Città Metropolitana Napoli, pareggio tra Pd e Forza Italia

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II

1 COMMENTO

Comments are closed.