Ora dirò una cosa per tanti di voi impopolare.

Ritengo Vladimir Luxuria un personaggio estremamente sgradevole, ricordo episodi beceri e personalistici da parte sua, nonché una certa propensione verso posizioni camaleontiche.

Detto questo, se decide di andare a cena da Berlusconi per spostare l’interesse verso certi diritti anche al centro-destra non vedo cosa ci sia di male.

Leggo enormi critiche da parte di tutte quelle associazioni e comunità per i diritti omosessuali. Non le capisco, anche perché vorrei tanto comprendere, quei diritti son di parte? La finalità è realizzare l’obiettivo o fare 1000 flash mob?

 

Ottavio Herbstritt