direttore

NAPOLI – Questa mattina gli studenti del dipartimento di Lettere e Filosofia hanno protestato per il blocco improvviso dei corsi dovuto alle sedute di laurea.
Gli studenti hanno atteso l’arrivo del Direttore del dipartimento, per oltre un ora, inscenando un sit in seduti sul pavimento del corridoio della presidenza.
”Stiamo cercando di provvedere, attualmente abbiamo circa 600 ragazzi che si laureano” – afferma il Direttore del dipartimento, Prof. Arturo De Vivo.
”Abbiamo concentrato le sedute di laurea tra dal 20 al 30 Ottobre, evitando così un’interruzione più lunga. Tutte le ore perse – rassicura il Direttoresaranno recuperate, anche a Gennaio”.
Gli studenti chiedono al Direttore perchè le sessioni d’esame di Novembre e Aprile non sono aperte a tutti. Pronta la risposta del Preside: ”Sono destinate ai fuori corso, se gli studenti sostengono esami continuamente non seguono più.
Lamentele arrivano anche sui corsi che a detta degli studenti sono tutti in sovranumero: ”Non possiamo assolutamente prevedere il numero degli alunni frequentanti. Tuttavia cercheremo di trovare insieme una soluzione al problema. La valutazione della didattica da parte degli studenti deve essere centrale” – conclude De Vivo.

Con gli studenti di Lettere e Filosofia anche i rappresentanti di LINK Napoli:”Stamattina abbiamo sostenuto la protesta degli studenti di Lettere, i quali frequentano corsi in aule che non rispettano assolutamente i criteri di sicurezza, mentre succede l’esatto contrario per le sedute di laurea, dove vengono addirittura bloccati i corsi per ragioni di sicurezza. ‘Bisogna necessariamente fare un ragionamento più ampio con l’intero dipartimento umanistico riguardo i continui tagli che l’università subisce di anno in anno” – è quanto afferma il Portavoce di LINK Napoli, Stefano Kenji. ‘

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteConsulta, Napolitano nomina due giudici
Articolo successivoToscana, si pensa al “superticket” per i ricchi
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II