La decima giornata di Serie b conferma il trend delle precedenti nove evidenziando, se ce ne fosse ancora bisogno, l’estremo equilibrio che la caratterizza. Frosinone, Carpi, Bologna e Trapani in testa e soltanto quattro punti di distanza tra primo ed undicesimo posto.

Entella- Frosinone 1-0: colpo dell’Entella che batte con il minimo scarto il Frosinone grazie alla rete alla metà della ripresa di Ferreira. Inconcludente e poco precisa la squadra di Stellone che nonostante i 19 tiri verso la porta avversaria non ha quasi mai impegnato Pelizzoli, inoperoso anche dopo il gol della squadra di casa quando ci aspettava una reazione dei ciociari. Niente di compromesso per i gialloblu che nonostante la seconda sconfitta stagionale conservano la vetta della classifica pur in coabitazione. Buona prestazione della squadra di casa che senza strafare porta a casa i tre punti (9 nelle ultime 4) e si risolleva dopo un inizio di stagione che nonostante le buone aspettative era stato sconcertante.

Livorno-Spezia 0-1: la conferma dell’imprevedibilità del campionato arriva da Livorno. La squadra amaranto mai sconfitta in casa perde 0-1 contro lo Spezia che nelle precedenti trasferte aveva racimolato un solo punto in quattro partite. Il grande merito della squadra ligure è stato quello di neutralizzare il tridente delle meraviglie Cutolo-Siligardi-Vantaggiato (12 gol complessivi) che non sono riusciti a ripetersi dopo le ottime prestazioni contro Ternana e Trapani. Nel primo tempo è  il Livorno che si vede di più nella metà campo avversaria senza però impensierire Chichizzola. La svolta del match arriva al primo minuto della ripresa quando una girata di Catellani pescato in area dall’ ex Schiattarella si insacca nell’ angolo basso alla destra di Mazzoni e porta in vantaggio lo Spezia. Il Livorno si vede solo nella parte finale del match con un forcing finale che non porta risultati.

Tutte le altre partite di SerieB

Sprofonda il Pescara sotto i colpi di un ottimo Carpi che rifila cinque sberle alla squadra abbruzzese, accompagnata negli spogliatoi dai fischi dell’Adriatico. Bella partita tra Pro Vercelli e Perugia che nonostante lo 0-0 finale si danno battaglia fino al 90′ dimostrando un livello tecnico e una preparazione tattica certamente superiore alla media. 1-1 e quattro espulsi tra Avellino e Lanciano che si dividono la posta e rimangono a ridosso delle prime. Vince ma non convince il Catania che supera 3-1 il Vicenza ed abbandona l’ ultima posizione. A Varese non basta al Bari la rete di Sciaudone, finisce 2-1 per la squadra di casa. Finisce in pareggio tra Crotone e Cittadella (2-2) e tra Latina e Brescia (1-1). Negli anticipi del venerdì: Modena-Bologna 0-0; Ternana-Trapani 1-2

Aurelio Marciano