Halloween è alle porte e per quest’occasione è in arrivo a Napoli El Circo de los Horrores alla Mostra d’Oltremare dal giorno 29 Ottobre all’8 Dicembre.

Il circo spagnolo, come suggerisce il nome, è diretto da Suso Silva, star dell’evento che nello show veste i panni di Nosferatu. Il suo intento è quello di condurre il pubblico in questa macabra ma divertente esperienza per farvi vivere la notte più horror dell’anno; un mix di esoterismo che vi accompagnerà durante tutto lo spettacolo ricco di colpi di scena.
La scenografia è stata curata tantissimo in ogni dettaglio. L’intero spettacolo è ambientato all’interno di un cimitero in stile gotico in cui vengono messi in atto tutti gli elementi dell’orrore: giochi di luci ed ombre, costumi originali e creativi; non a caso, il motto di Suso Silva è: “Il circo è morto, noi lo facciamo risorgere”.
Non sono presenti animali chiusi in gabbia bensì ritroverete personaggi celebri del mondo esoterico; clown killer, giovani donne possedute e acrobati vampiri che coinvolgeranno il pubblico e si esibiranno in performance teatrali tra luci soffuse ed effetti speciali tali da far tremare i fan.
In seguito ai grandi successi riscontrati in tutta la penisola italiana, il Circo de los Horrores sosterà a Napoli per più di un mese, offrendo agli spettatori 5 esibizioni a settimana.
Il Mercoledì e Giovedì gli spettacoli serali si terranno alle ore 21:00, Venerdì e Sabato invece ci sarà un duplice spettacolo sia alle ore 19:00 che alle 22:00 ed infine, Domenica unico spettacolo serale alle ore 20:00.
I prezzi oscillano dai 15 ai 42 euro a seconda dei posti prescelti per la visione del circo e i biglietti possono essere acquistati al botteghino della Mostra d’Oltremare viale Kennedy 54 dal Mercoledì al Sabato dalle ore 17 alle 20 e Domenica dalle 15 alle 17 oppure è possibile prenotarli direttamente online.
Sabrina Mautone
CONDIVIDI
Articolo precedenteLa composizione corporea
Articolo successivoTorna il miglior Salemme… e fuori nevica!

Sabrina Mautone nasce a Napoli il 18 Maggio 1996. Laureata in Lingue, culture e letterature moderne europee alla Federico II e laureanda presso l’Università Statale di Milano in Lingue moderne per la comunicazione e cooperazione internazionale. Amante della scrittura, letteratura e fotografia. Vince il premio Librandosi da giovanissima.