Il Clásico è il fulcro della nona giornata della Liga BBVA: con la vittoria del Real Madrid sul Barcellona ed una contemporanea serie di risultati che si sono incastrati alla perfezione nel quadro dipinto dalla dea Eupalla, il Siviglia ha agganciato il Barça in vetta, ad un solo punto dai galácticos e a 2 dalla coppia Valéncia-Atlético.

Real Madrid 3-1 Barcelona: il Clásico segna la caduta dei giganti. La formazione blaugrana perde imbattibilità, inviolabilità e qualche certezza, venendo schiantata nonostante schierasse il tridente da sogno Messi-Suárez-Neymar, mentre i giornali titolano “Carlo Magno”, omaggiando l’allenatore della Casa blanca Ancelotti, oppure “Mas que una victoria”, parodizzando il motto catalano “Més que un club”. La partita è subito interessante: dopo 3 minuti è Neymar ad aprire le marcature. Passaggio di Luis Suárez, finte su Carvajal e Pepe, e gran tiro rasoterra e potente, impossibile da prendere per Casillas. Il Madrid reagisce con un assedio, il Barça manca lo 0-2 con Messi e Neymar: rimpiangerà di non aver matato il toro ferito. Proprio nel momento migliore dei catalani Piqué commette fallo di mano: Cristiano Ronaldo si presenta sul dischetto ed al 34′ mette a segno la sedicesima rete in 8 partite, andando a segno per 11 partite consecutive.
Nella ripresa bastano 5 minuti al Real per andare in vantaggio: angolo battuto da Kroos, colpo di testa di Pepe e 2-1 per i blancos. I cules accusano il colpo: non riescono a reagire e sbagliano. Proprio da un errore arriva il 3-1 madrileno: corner battuto male, malinteso tra Iniesta e Alves, interviene Isco, poi Ronaldo, James Rodríguez che passa a Benzema; il francese insacca al minuto 60, facendo crollare la sicurezza dell’unica difesa imbattuta nella Liga. Finisce così, con Messi annullato ed il Real Madrid che si aggiudica il Clásico.

Valéncia 3-1 Elche: da venerdì di proprietà del magnate di Singapore Peter Lim, il Valéncia reagisce prontamente alla sconfitta dello scorso turno. I padroni di casa sfruttano due colpi di testa su calcio d’angolo per portarsi in doppio vantaggio, al 13′ con Mustafi ed al 18′ con Parejo. A questo punto la maggior copertura valenciana e l’inconclusività degli ospiti hanno fatto calare i ritmi.
Al ritorno in campo il Valéncia è ancora padrone del gioco, ed al 64′ nuovamente su calcio d’angolo Lombán devia nella propria porta un tiro di Alcácer per il 3-0. Nel recupero Jonathas, neanche a dirlo sugli sviluppi di un corner, firma il gol della bandiera.

Sevilla 2-1 Villarreal: il tracollo barcellonista apre al Siviglia la possibilità dell’aggancio al primo posto, e la squadra del tecnico Emery non fallisce l’occasione. Reduci dal giovedì di Europa League, le squadre producono 3 occasioni e molti errori, e si va al riposo a reti bianche.
Nel secondo tempo la gara è ancora equilibrata, e solo la paura di perdere, o la speranza di portare a casa l’intera posta con una sola zampata, riaccendono la partita: al minuto 80 Cani serve Vietto per il vantaggio ospite, ed il Sevilla parte all’arrembaggio; il tentativo riesce con Danis Suárez al minuto 88 e poi in pieno recupero, quando Giovani dos Santos al 93′ atterra in area Tremoulinas, è Bacca dal dischetto a completare il sorpasso della formazione andalusa.

Tutte le altre partite della Liga BBVA

Celta Vigo 3-0 Levante (Larrivey 2, Lopez)
Almería 0-1 Athletic Club (Etxeita)
Éibar 1-1 Granada (Boveda; Nyom)
Córdoba 1-1 Real Sociedad (Xisco; Martinez)
Málaga 4-0 Rayo Vallecano (Samuel, Darder, Juanmi, Amrabat)
Espanyol 0-0 Deportivo La Coruña
Getafe 0-1 Atlético Madrid (Mandzukic)

Curiosità: con 22 punti in 9 partite, il Sevilla ha compiuto la miglior partenza in Liga BBVA della sua storia.

Classifica aggiornata della Liga BBVA

  1. Barcelona 22 pti.
  2. Sevilla 22 pti.
  3. Real Madrid 21 pti.
  4. Valéncia 20 pti.
  5. Atlético Madrid 20 pti.
  6. Celta Vigo 16 pti.
  7. Málaga 15 pti.
  8. Villarreal 14 pti.
  9. Rayo Vallecano 11 pti.
  10. Espanyol 10 pti.
  11. Éibar 10 pti.
  12. Getafe 10 pti.
  13. Almería 9 pti.
  14. Granada 9 pti.
  15. Athletic Club 8 pti.
  16. Deportivo La Coruña 8 pti.
  17. Real Sociedad 6 pti.
  18. Córdoba 5 pti.
  19. Elche 5 pti.
  20. Levante 5 pti.

Il prossimo turno di campionato

31 ottobre 2014 20:45 Deportivo La Coruña-Getafe
1 novembre 2014 16:00 Granada-Real Madrid
1 novembre 2014 18:00 Atlético Madrid-Córdoba
1 novembre 2014 20:00 Barcelona-Celta Vigo
1 novembre 2014 22:00 Real Sociedad-Málaga
2 novembre 2014 12:00 Athletic Club-Sevilla
2 novembre 2014 17:00 Villarreal-Valéncia
2 novembre 2014 19:00 Levante-Almería
2 novembre 2014 21:00 ElcheEspanyol
3 novembre 2014 20:45 Rayo VallecanoÉibar

Simone Moricca