COMUNICATO STAMPA
Napoli, 30 Ottobre 2014′

Oggi, 30 ottobre, una cinquantina di studenti e lavoratori precari ha deciso di andare a fare “visita” al ministro dell’economia Padoan, presente alla kermesse Expo Napoli per parlare di idee per la crescita e lo sviluppo.

Con i caschetti blu da operai, volevamo portare in quella sede la voce e la rabbia di tanti, a cominciare dai lavoratori di Terni che ieri sono stati caricati orze dell’ordine al MISE, dove si erano recati per far fronte e impedire la chiusura dell’ATM.

Come studenti e come lavoratori non tolleriamo più che si svolgano queste iniziative che hanno lo scopo di far credere al paese che gli interessi dei padroni siano gli interessi di tutti.

Abbiamo provato a far capire a questo Governo che non riuscirà a dividerci, che la retorica dei tutelati e dei precari, del nuovo e del vecchio, sono fasulle e che sappiamo che l’unica strada è riconnettere le lotte che si sviluppano dai luoghi di lavoro, passando per le università e per i territori.

Il 7 saremo in piazza a Bagnoli in occasione della visita del Presidente del Consiglio Renzi che vuole utilizzare quella passerella per presentare il decreto Sblocca Italia e di nuovo il 14 per lo sciopero sociale convocato a livello nazionale.

COLLETTIVO AUTORGANIZZATO UNIVERSITARIO

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteBersani attacca Renzi, ma la scissione è lontana
Articolo successivoSpeciale Halloween: film da vedere con la luce accesa

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II