NAPOLI – Luigi De Magistris torna sindaco. Questa la decisione del Tar Campania che ha bloccato la sospensione scattata nei confronti dell’ex pm per la legge Severino. I giudici amministrativi hanno rinviato gli atti alla Consulta e per ”non manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale”.

de magde mag2”Torno, con ancora più energia e passione, ad essere il Sindaco, a tutti gli effetti, della mia amata Napoli”– questo il post pubblicato su Facebook da De Magistris che accompagna alcune foto dove il reintegrato sindaco posa nei suoi uffici di Palazzo San Giacomo.

Soddisfazione anche da chi ha sempre difeso e sostenuto De Magistris come il consigliere della 2 municipalità di Napoli, Pino De Stasio, il quale su Facebook scrive:”Il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris , ritorna in sella , ora , adesso! Sono strafelice”.

Il reintegrato sindaco ora per ‘salvarsi’ potrebbe subito varare una nuova giunta con il rientro in campo dell’ex Assessore Sergio D’Angelo, il quale si era dimesso per partecipare alla costruzione della lista Rivoluzione Civile. Un tentativo sarà fatto anche con Sel, a cui De Magistris potrebbe lasciare un assessorato, nonostante le resistenze di Vendola. Quasi impossibile un accordo con il Pd locale che vorrebbe le elezioni comunali anticipate, ponendo quindi fine all’esperienza De Magistris.

In conferenza stampa si presenta un raggiante De Magistris che dichiara: “Continuerò a fare il sindaco di strada perché dalla gente ho ricevuto affetto, amore e una solidarietà insperata dopo gli attacchi durissimi di chi voleva le mie dimissioni. Da oggi l’azione politica cambia e sarà molto più orientata sulla linea con la quale maturai il consenso nel 2011″ dice il sindaco in un’affollata conferenza stampa, ringraziando “tutti i napoletani, anche avversari, che mi hanno dimostrato affetto e la vicinanza umana che dà forza per superare ogni cosa”. Ringraziamento personale “a Tommaso Sodano”, sindaco facente funzioni nel periodo della sospensione, “alla Giunta, alla maggioranza e a tutto il Consiglio che ha dimostrato grande maturità. Andremo lontano con passione, entusiasmo e rinnovata energia – conclude de Magistris – oggi abbiamo ancora più responsabilità e ci sentiamo rigenerati da questa vicenda cosi difficile”.

Pasquale De Laurentis

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteSpeciale Halloween: film da vedere con la luce accesa
Articolo successivoFerrari, 10% in borsa e il resto a FCA

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II