OLE.o1 è il primo Festival Internazionale della Letteratura Elettronica che sarà presente a Napoli, fino al 3 Novembre, per farvi vivere un’esperienza elettronica con decine di eventi, installazioni, concerti, dibattiti e mostre nei suoi luoghi simbolo quali: Palazzo Reale, Maschio Angioino, Castel dell’Ovo, Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore (Sala S. Tommaso), Palazzo delle Arti di Napoli, Conservatorio San Pietro a Majella, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Piazza Dante, Piazza del Gesù Nuovo, Villa Bruno di San Giorgio a Cremano, Villa Vannucchi di San Giorgio a Cremano.

La rassegna è sponsorizzata dal Forum Universale delle Culture e sostenuta dalla Commissione Europea in stretta collaborazione con la Regione Campania e il Comune di Napoli, assessorato alla Cultura e al Turismo.

Il festival si occupa di opere che si avvalgono di supporti digitali, lavori nati in formato digitale che generano vere e proprie nuove lingue e, di conseguenza, nuove letterature. L’iniziativa è atta a conoscere e far conoscere, indagare e riflettere su come le tecnologie ed in particolare il web, influenzino l’arte e la letteratura nei suoi vari aspetti. Le tecnologie non hanno solo cambiato il modo di produrre o di fruire l’arte,ne hanno cambiato i contenuti, l’espressione, mutando persino il linguaggio; basti pensare alla poesia espressa nei 140 caratteri dei “tweet” o in sms, ai romanzi collettivi scritti sui blog, alle installazioni video capaci di interagire con i visitatori, o alle fiction interattive fino agli ebook.

L’OLE.01 FILE sarà strutturato in due categorie, una dei Master, composta da artisti di fama internazionale provenienti da tutto il mondo, e una dei Giovani, che raggrupperà gli artisti di qualsiasi nazionalità che non abbiano compiuto il 40° anno di età.

A tutti gli eventi e a tutte le attività si potrà accedere gratuitamente grazie ad una card (OLEcard) che si acquista al costo di € 1,00 euro e che consente di accedere gratis a tutte le mostre, concerti e performance.

Sabrina Mautone
CONDIVIDI
Articolo precedenteLegge di stabilità: stralciate almeno sedici norme
Articolo successivoLe stampanti 3D arrivano nello spazio

Sabrina Mautone nasce a Napoli il 18 Maggio 1996. Laureata in Lingue, culture e letterature moderne europee alla Federico II e laureanda presso l’Università Statale di Milano in Lingue moderne per la comunicazione e cooperazione internazionale. Amante della scrittura, letteratura e fotografia. Vince il premio Librandosi da giovanissima.