“E’ in atto una deriva fasci­sta del 5 stelle. E’ Grillo a dover essere espulso per que­sto”. Lo ha detto il sindaco di Comacchio parlando del Movimento 5 Stelle e di quello che sta succedendo all’interno. Qualcuno deve averci creduto ed ecco che quasi tutto il meet-up di Vibo Valentia ha spiegato che è giunta l’ora delle decisioni irrevocabili. Ad andare via è il fondatore del gruppo pentastellato di Vibo, Edoardo Ventra, il quale da un giorno all’altro diventa commissario provinciale di Forza Nuova.

A lui viene chiesto di organizzare il partito di Roberto Fiore, farlo crescere nella provincia e radicarlo. Si tratta di una carica che avrà una durata di sei mesi e terminerà con la costituzione della Federazione Provinciale del partito, che seguirà le regole dello statuto. Molta soddisfazione, Forza Nuova prova a portare via voti al Movimento 5 Stelle, in una lotta intestina con la Lega Nord che battaglia con Grillo sui temi come l’immigrazione.

La segreteria regionale di Forza Nuova spiega: “A Ventra è stato affi­dato il com­pito di orga­niz­zare il par­tito in tutta la pro­vin­cia di Vibo. La carica di com­mis­sa­rio avrà durata di sei mesi al ter­mine del quale si pro­ce­derà con la crea­zione della fede­ra­zione pro­vin­ciale che sul ter­ri­to­rio sarà strut­tu­rata ed orga­niz­zata con cari­che e nomine come pre­vi­sto dal nostro sta­tuto. A lui e a tutti gli ormai ex atti­vi­sti M5S vanno i migliori auguri di buon lavoro. Grande sod­di­sfa­zione viene espressa dal segre­ta­rio nazio­nale Roberto Fiore”.

L’ex grillino e ora militante del partito di estrema destra Forza Nuova ha così spie­gato in rete la sua ade­sione a Fn: “Molti poli­tici non hanno nulla di ono­re­vole per­ché non ono­rano con le loro azioni le cari­che pub­bli­che che rico­prono, sono inde­gni degli ita­liani one­sti Per que­sto motivo gli ita­liani one­sti hanno il dovere di orga­niz­zarsi. Ade­rire, ade­rire, ade­rire”. Forza Nuova festeggia: “La coe­renza con la quale Fn affronta da sem­pre tema­ti­che quali il blocco dell’immigrazione,il ritorno alla piena sovra­nità poli­tica, eco­no­mica e mone­ta­ria e la lotta con­tro i veri spre­chi, a comin­ciare dall’abolizione delle regioni, dà i suoi frutti; molto pre­sto, infatti, daremo noti­zia di altre impor­tanti ade­sioni in varie parti d’Italia. Chi è dav­vero ani­mato da spi­rito rivo­lu­zio­na­rio sce­glie sem­pre più Fn come unica, radi­cale, valida alter­na­tiva al sistema par­ti­to­cra­tico asser­vito alla grande finanza inter­na­zio­nale”. Se queste parole le leggessimo sul blog di Bepe Grillo sarebbe del tutto normale, forse qualcuno dovrebbe porsi qualche domanda.

Fonte: http://ilmanifesto.info/da-beppe-grillo-a-roberto-fiore-mezzo-meet-up-di-vibo-valentia-passa-a-forza-nuova/

Luca Mullanu

CONDIVIDI
Articolo precedenteSerial killer dello schermo: i quattro tipi
Articolo successivoBurkina Faso: Parlamento sotto assedio

Lavoratore precario nel settore del turismo, appassionato di politica sin dalla nascita. Fondatore e ideatore di Libero Pensiero online, insieme ad Emanuele Tanzilli. Cuore a sinistra, contribuisce alla crescita della FGCI, di cui era anche Segretario Provinciale di Napoli. Attualmente senza casa politica, come tanti e tante di sinistra che non si riconoscono più in nessun soggetto organizzato. Un libero pensatore: scrive praticamente da sempre. Da ragazzo, come tantissimi altri, avvertiva il peso delle ingiustizie della società: voleva cambiare il mondo e ha cominciato ad impegnarsi durante i primi anni di Liceo. Ha sempre odiato le ingiustizie, tanto quanto i suoi compagni di viaggio. Non ama i dogmi, ma lo anima la voglia di discutere.

2 COMMENTI

  1. Di sicuro la Kyenge non ama gli italiani. Li “ama” per il lauto compenso che da loro riceve ogni mese, immeritatamente, inutilmente.
    Un “amore” tale, quello per la grana, che non può rinunciare nemmeno allo shopping di lusso con scorta pagata da noi, con auto blu e accesso libero in zona pedonale.
    Un “amore” che l’ha distratta(?) perfino dalla sua gente in Congo, dove con le sue capacità(?) potrebbe risolvere un po’ di problemi in casa loro senza avallare la loro migrazione clandestina in Italia e più in generale in Europa……. o forse lo ha già fatto? Sì, mi sa proprio di sì perché questa gente che proviene da tutta l’Africa quando arriva qui si vede trattata – sebbene in misura economicamente inferiore – proprio come lei:

    AGGRATISSSSSS!!!!! Senza nulla dare in cambio se non la loro scomoda e ipocrita presenza (non sono tutti “profughi”).

    40 euro al giorno, pur se in minima parte consistenti in servizi “prepagati” (da noi), non li prende al netto la maggior parte dei LAVORATORI italiani!

    Ci sono persone che sudano sette camicie per inserire i propru figli all’asilo nido pagando tutto quello che c’è da pagare e si vedono “sorpassati” dai soliti sbarcati cui vengono riconosciute ingiustificate ed ingiustificabili priorità e sovvenzioni.

    Ci sono persone indigenti, italiani che fino a ieri hanno versato “sangue” al fisco, ai comuni, all’INPS, che ora si trovano in difficoltà, alcune addirittura sbattute in mezzo a una strada, e regolarmente si vedono “sorpassate” da irregolari non regolarizzabili (ma regolarizzati in barba ad ogni buonsenso) che acquisiscono inusitati diritti di priorità nell’assegnazione di casa e lavoro…… Strano che per gli italiani indigenti non ci sia mai una casa ma per certa gente la trovino immediatamente e gli pagano pure le spese di consumo delle utenze!!!

    È la mentalità “kyengesca”, quella tanto di moda fra i coglioni della sinistra che si fanno inchiappettare da decenni sempre dalla stessa feccia ma continuano a votarla felici ed orgogliosi di rimanere coerenti con la loro posizione: quella a 90°!

    Il fatto che la questione Kyenge venga impugnata da FN mi sembra regolare, quasi ovvio….
    Mi sembra un po’ meno regolare che FN faccia balotta con quei deficienti pentastellati: FN ha una linea che come tutti ben sanno è coerente con un certo pensiero, condivisibile o meno, M5S invece non si capisce che pensiero abbia e nemmeno se i suoi militanti siano in grado di pensare!

    Un giorno quelli della Lega vengono aggrediti per una loro idea in merito a qualcosa e subito i grullini a vomitargli addosso dei “fascisti”, dei “barbari”, “a casa anche loro”…. Poi appena vedono un Salvini che non cambia di una virgola i concetti leghisti (in cui a ben guardare non c’è nulla di “illogico”) e prende consensi, ecco che i grullini dietro ordini del capocchio “abbracciano” Salvini….

    Un giorno quelli di FN, sorta di Lega “nazionalista”, vengono aggrediti per una loro idea in merito a qualcosa e subito i grullini a vomitargli addosso dei “fascisti”, dei “barbari”… non dicono “a casa anche loro” perché al momento non hanno nessuna presenza tangibile al Governo, o forse avevano voglia di dirlo ma si sono resi conto che di figure di cacca da ignoranti ne fanno già abbastanza… Poi, appena vedono che una parte di italiani prende coraggio e condivide il pensiero dei “Casa Pound”, che non differisce di molto da quelo leghista se non nell’idea di unità nazionale, ecco che i grullini dietro ordini del capocchio “abbracciano” FN….

    Al di là di quello che ognuno può pensare di Lega e FN, al netto delle più o meno condivisibili loro idee ed intenzioni, cosa soggettiva e legata al buonsenso di ognuno di noi (che non significa aborrire Lega e FN, visto che checché ne dicano i loro detrattori sinistrati hanno le idee abbastanza chiare ed un senso del “pratico” totalmente sconosciuto alla sinistra), credo che per queste due fazioni politiche non sia un onore né un vantaggio vedersi accomunate ai grullini!

    Secondo me è una cattiva pubblicità là dove due partiti che hanno “idee” ben precise si vedono accomunati ad un movimento che di idee non ne ha e che regolarmente le ruba agli altri facendole proprie. Anche questa, un’altra specialità in cui la sinistra ha fatto scuola per decenni.

    L’altra cosa che non riesco proprio a capire è come sia possibile che la sinistra dia dei “fascisti” ai grillini quando, se solo qualcuno avesse il distacco necessario e la curiosità di informarsi senza pregiudizi, storicamente i comportamenti degli uni e degli altri sono perfettamente sovrapponibili!

    Fra le “qualità” che li rendono tanto simili ci sono ovviamente l’insulto, il dileggio, la menzogna, la mistificazione, la presunzione di verità assoluta, la presunzione di informazione “corretta”, la presunzione ideologica, il livore e….. dulcis in fundo, la totale distrazione dall’agire concreto, dai veri problemi degli italiani che vengono incontestabilmente prima di chiunque altro irregolare, anche se regolarizzato illegalmente con colpi di mano avallati dai soliti leccaculo di sinistra e di destra… Tutti i problemi reali della nazione vengono usati non per essere risolti ma come “armi” su cui tramare il dileggio e la destituzione reciproca delle idee e delle intenzioni, là dove ovviamente le due cose coesistano che un caso molto raro.

    Mentre Salvini si sbatte per poter prendere le redini della situazione, malgrado i video faziosamente ritagliati dove un coglione belga gli da del fannullone (gurdate la versione integrale e vedrete che la figura di merda l’ha fatta quel coglione di Tarabella e quella sciacquetta della sua assistente!), la sinistra distrae il suo popolino ignorante e votante ridicolizzando, sminuendo e demonizzando senza argomentazioni sensate quello che il Salvini fa…. Esattamente quello che facevano i grillini fino a qualche giorno fa, solo che loro hanno, più dei sinistroidi, il gene del voltagabbana particolarmente attivo nel loro dna!

    I primi, i sinistroidi, sono dei coglioni convinti…
    I secondi, i grullini, sono dei coglioni indecisi…

    Al cospetto di queste due massime espressioni di “democrazia”, Lega e FN sono la crème de la crème, il summo della politica italiana!!!

    Scusate se non ho citato il cdx, Alfano & Company………. quelli manco li calcolo.

    Consiglio caldamente a FN e Lega ti tenersi a distanza di sicurezza da M5S!
    Ad ancare in giro con brutta gente si passa per brutta gente. 😉

Comments are closed.