La stagione in salita dell’Inter sta mettendo in discussione quanto fatto di buono dal direttore sportivo Piero Ausilio in campagna acquisti e le speranze di questa estate rischiano di trasformarsi solo in illusione. Confermata per l’ennesima volta alla stampa la fiducia nei confronti dell’allenatore Walter Mazzarri , il direttore sportivo ha affermato che a gennaio non arriverà nessuno e la dirigenza quindi avrà modo di concentrarsi sulle situazioni contrattuali di alcuni giocatori, tra cui: Icardi, Jonathan, Campagnaro, Kuzmanovic e Kovacic.

Icardi: In scadenza nel 2018, l’attaccante argentino vorrebbe raddoppiare il proprio ingaggio e portarlo a 2 milioni di euro, a cui andranno però aggiunti i bonus, con prolungamento sino al 2019. Le parti sembrano essere vicine ma secondo FCInternews.it ci sarebbe da sciogliere ancora il nodo relativo ai diritti d’immagine. “Di fatto Icardi al momento ha un grande valore come brand personale, dopo essere stato associato a svariate marche che ne hanno fatto l’uomo immagine. Dal fronte dell’entourage del giocatore si parte dal presupposto che Icardi sia l’uomo di punta in casa nerazzurra e abbia un altissimo valore d’immagine”.

Jonathan
: L’accordo del terzino brasiliano con l’Inter scade il prossimo giugno ma Ausilio al momento non sembra intenzionato a formulare una proposta per rinnovare il suo contratto. Il destino del calciatore è indissolubilmente legato al futuro di Mazzarri sulla panchina dei neroazzurri.

Campagnaro
: In scadenza, sarebbe disposto a fare le valigie anzitempo. L’ Inter, con il suo addio, risparmierebbe le 6 restanti mensilità ovvero circa sei milioni di euro lordi. Il desiderio del Toro è quello di chiudere la sua carriera in Italia, alla Samp, che lo voleva già in estate. Rolando non vede l’ora di tornare a vestire la maglia neroazzurra (per il difensore già si parla di 2 anni e mezzo di contratto, fino al 2017).

Kuzmanovic
: Ausilio farebbe volentieri a meno del suo ingaggio da 1,5 milioni di euro fino al 2017. Probabile saluti Milano nella prossima sessione di mercato invernale.

Kovacic
: La dirigenza non è assolutamente intenzionata a lasciar partire il centrocampista classe ’90, ma il compito non è semplice. Per trattenerlo il direttore sportivo Ausilio dovrà proporgli un ingaggio vicino ai 2,5/3 milioni di auro l’anno, il doppio di quanto attualmente percepisce il calciatore.

Fonte virgolettati: FCInternews.it

Fonte immagine in evidenza: calcioworld.it

Lorenzo Russo