Mercoledì 12 novembre (vernissage ore 18,30 – 21,00), negli uffici della Banca Fideuram in piazza dei Martiri, sarà inaugurata la doppia personale di Riccardo Dalisi e Stefano Parisio Perrotti, intitolata Durare in arte. Dalla pietra al metallo.

Il titolo della mostra anticipa la familiarità dei due artisti con i materiali robusti: Riccardo Dalisi predilige il metallo e il forex, Stefano Parisio Perrotti, invece, le pietre lavorate dal mare.

Pietre e metallo conferiscono alle opere solidità e durata, ma si oppongono con fermezza alla mano dello scultore. La sfida di entrambi, infatti, consiste nel plasmare questi materiali inflessibili ed inespressivi nella dolce figura umana, perché raccontino storie appassionate

Durare in arte

Riccardo Dalisi ha ricoperto la cattedra di Progettazione presso la facoltà di Architettura di Napoli. Presso la stessa facoltà è stato direttore della Scuola di Specializzazione in Disegno Industriale. Negli anni Settanta, assieme a Ettore Sottsass, Alessandro Mendini, Andrea Branzi è stato tra i fondatori della Global Tools, contro-scuola di architettura e design che riuniva tutti i gruppi e le persone che si riconoscevano nell’area della architettura radicale. Nel 1981 ha vinto il premio Compasso d’Oro per la ricerca sulla caffettiera napoletana. Nel 2009 ha promosso la prima edizione del Premio Compasso di latta, iniziativa per una nuova ricerca nel campo del design nel segno dello sviluppo sostenibile. Nel 2012 il suo libro Acqua dueO a vinto il Winner of Green Dot Awards di Los Angeles per la sostenibilità ambientale e nel 2014 ha vinto il secondo Compasso d’Oro per il suo impegno nel sociale. Diverse mostre dedicate alla sua attività di architetto, di designer, di scultore e di pittore sono state allestite in Italia e all’estero.

Stefano Parisio Perrotti cresce professionalmente nell’azienda fondata dal padre: uno dei primi studi napoletani di grafica. Esperto in comunicazione visiva e corporate image, parallelamente al lavoro ha da sempre alimentato e coltivato una ricerca creativa e artistica che solo da pochi anni è maturata in una direzione espositiva.

La mostra potrà essere visitabile comunque già a partire da lunedì, 10 novembre. Chi è interessato può recarsi presso gli uffici di Piazza dei Martiri 58 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17,30 senza appuntamento

Danilo De Luca