Primo importante responso ricevuto dalle italiane impegnate in coppa: la Fiorentina è ufficialmente qualificata ai sedicesimi di Europa League. Buone notizie anche dalle altre tre partecipanti alla competizione: il Napoli, trascinato dalla tripletta di De Guzman, risolve la pratica Young Boys e raggiunge la prima posizione del girone I a pari punti (9) con lo Sparta Praga; l’Inter si mantiene in vetta nel gruppo F pareggiando contro il Saint Etienne per 1-1; il Torino perde contro l’ Hjk Helsinki per 2-1, ma resta al secondo posto del girone B, in posizione tranquilla e con qualificazione non compromessa.

Più complessa la situazione di Juve e Roma in Champions League:  entrambe sono al secondo posto, a pari punti rispettivamente con Olympiakos e CSKA Mosca. Obbligatorio vincere le prossime due gare, nonostante avversari insidiosi come Atletico Madrid (Juve) e Manchester City (Roma).

Dopo la coppa, la settimana si conclude come di consueto con la Serie A. Undicesimo turno. Si inizia oggi pomeriggio, sabato 8 novembre, alle ore 18:00. Dopo due giornate in cui gli anticipi sono stati tre, si torna ai due canonici.

ANTICIPO DELLE 18:00

Si inizia da SassuoloAtalanta, al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Gara che vale la permanenza in Serie A, affidata all’arbitro Pasqua. Undici punti per il Sassuolo di Di Francesco, nove per i bergamaschi di Colantuono. Le due formazioni ci hanno abituato a prestazioni più convincenti e, in tempi migliori, avrebbero raccolto qualche punto in più.

L’Atalanta, peggior attacco della Serie A con sole 4 reti, sta faticando tantissimo in zona gol, con un Denis irriconoscibile, lontano anni luce dal bomber delle tre precedenti stagioni. Per lui, finora, soltanto una rete in 9 gare.

Se la passano meglio i romagnoli, imbattuti da quattro turni, con 10 reti segnate. Buona notizia per l’ attacco: dopo uno stop di quasi un mese, torna disponibile Zaza. L’attaccante dovrebbe partire subito da titolare, a fianco di Berardi e Sansone, il quale, nella scorsa Serie A, segnò una doppietta ai bergamaschi nella gara di ritorno. Per la difesa, squalificato Acerbi. A sostituirlo Terranova. A centrocampo confermato Taider, finora uno dei migliori per i nero-verdi.

Per l’ Atalanta, a centrocampo, pesa l’assenza di Cigarini, che dovrà scontare altri due turni di squalifica. Confermato Raimondi, assist- man contro il Napoli per l’unico gol di Denis. Quest’ ultimo, in attacco, sarà affiancato da Maxi Moralez. 

ANTICIPO DELLE 20:45

Allo stadio Ferraris di Genova va di scena Sampdoria- Milan, con direzione dell’ sig. Orsato. La sorprendente formazione di Mihajlovic, al terzo posto con 19 punti insieme alla Lazio e seconda miglior difesa della Serie A con la Roma (solo 6 reti subite), cercherà di proseguire la striscia positiva. Il Milan di Inzaghi viene dalla sconfitta per 2-0 rimediata a Palermo e cerca immediato riscatto, per mantenersi in corsa per il terzo posto. Una vittoria permetterebbe di raggiungere proprio i blu-cerchiati.

Per i liguri torna in difesa capitan Gastaldello, ma manca Palombo. In porta ancora assente Viviano, sostituito da Romero, che si sta dimostrando portiere di alto profilo. Tridente d’ attacco Gabbiadini- Okaka- Eder.

Per il Milan torna Mexes in difesa, a posto dell’assente Alex. Fuori anche Abate. Attacco formato da Honda- Menez- El Shaarawy. 

Roberto Guardi