Una bomba è esplosa in una scuola nella zona nord della Nigeria, dove gli studenti stavano tenendo la loro assemblea mattutina prima dell’inizio delle lezioni. Un professore alla scuola, un medico e un lavoratore del pronto soccoso hanno affermato che l’esplosione è avvenuta alla “Government Comprehensive Senior Science Secondary School”  in Potiskum, capitale economica dello stato di Yobe, nel nord della Nigeria. “Gli studenti erano riuniti per l’assemblea mattutina quando qualcosa è esploso in mezzo a loro con un suono fragoroso intorno alle 7:50 (06:50 GMT)” ha aggiunto un professore, che ha chiesto l’anonimato. “L‘esplosione ha colpito molti studenti ma non posso dire quanti, perché noi ora stiamo evacuando le vittime all’ospedale, che è giusto a 100 metri da qui” ha aggiunto il professore.

Infatti il portavoce della polizia nazionale Emmanuel Ojukwu ha detto che vi sono 47 morti e 79 feriti, oltre ad aggiungere che l’esplosione sia stata fatta detonare da un’attentatore suicida. Nonostante però questi dati, sembra che il conteggio in realtà non sia ancora iniziato, infatti un medico dell’ospedale vicino alla scuola ha dichiarato: “stiamo ancora ricevendo feriti dalla scuola che si trova qui vicino” e “la nostra priorità è salvare i feriti, quindi non abbiamo ancora cominciato a conteggiare le vittime“.

Il conteggio, inoltre, pare ancora molto confuso, visto che diverse agenzie di stampa danno numeri diversi, visto che Reuters dichiara 35 morti, mentre AFP e Associated Press riportano 48. Un residente locale, Adamu Alkassim, ha descritto come tutto sia confuso, sia fuori che dentro la scuola, con scarpe abbandonate e sangue dappertutto. L’attentato non è ancora stato rivendicato, ma i sospetti sono subito ricaduti sul gruppo di Boko Haram, che ha già condotto altri attacchi nel nord della nigeria, dove ormai ha il controllo su larghe aree del paese. Il gruppo, il cui nome nel linguaggio locale Hausa si può tradurre come “l’educazione occidentale è peccato”, è descritto dal governo Nigeriano come il più grande pericolo per il paese.

Fabio Scala

Traduzione dell’articolo: http://www.aljazeera.com/news/africa/2014/11/blast-targets-school-northeast-nigeria-2014111081117467108.html