Sampdoria – Milan 2-2: allo stadio Ferraris di Genova, va in scena un Sampdoria – Milan dal sapore di Europa.  Rossoneri che partono fortissimi con il grandissimo gol a giro di Stephan El Shaarawy  (9’). Il Faraone torna in rete in SerieA dopo circa 1 anno e mezzo: ultimo gol nel derby di ritorno nella stagione 2012-2013.  La Samp però, nonostante il vantaggio, riesce a creare gioco e va vicina al gol del pareggio con Eder e Soriano: in entrambe le occasioni bravo Diego Lopez.  Pari che arriva al 46’: cross di Gabbiadini, e deviazione di Okaka che anticipa in modo perfetto il portiere spagnolo. I blucerchiati riescono anche a portarsi in vantaggio con Eder (52’), che sfrutta una ribattuta sul palo e mette dentro il 2-1. Gli uomini di Pippo Inzaghi però non demordono, e trovano il pareggio grazie ad un calcio di rigore, trasformato da Menez  (65’).  I rossoneri sfiorano addirittura il vantaggio con Bonaventura, ma la palla sfiora di pochissimo il palo. Nel finale (85’) doppia ammonizione per Bonera (per 2 falli quasi identici), che così lascia in 10 il Milan. La Sampdoria non riesce comunque ad approfittarne, e la partita si conclude sul risultato di 2-2.

diretta_sampdoria-milan-14-1024x682

Fiorentina – Napoli 0-1: il big match di quest’undicesima giornata di SerieA vede affrontarsi Fiorentina e Napoli, in un Artemio Franchi quasi del tutto esaurito. E’ Gonzalo Higuain ad andare vicino al gol con un tiro di sinistro. La reazione viola si concretizza al 18’, con un grandissimo tiro dalla distanza di Babacar, che tocca la parte superiore della traversa.  8’ dopo è ancora el Pipita a rendersi protagonista di una strepitosa serpentina, in mezzo a 4 giocatori avversari: a tu per tu con Neto, però, spedisce il pallone a lato. Nel secondo tempo la partita diventa ancora più intensa. Protagonisti i due portieri, che nell’arco di 1 minuto eseguono due strepitose parate, le più belle dell’11° giornata di SerieA. Prima Rafael, su gran tiro dalla distanza di Cuadrado (59’), poi Neto che riesce a negare la gioia ad Hamsik. Passa un altro minuto, e il Napoli si porta in vantaggio, con il solito Higuain (61’), che sfrutta bene un errore di Tomovic. La Fiorentina alza il baricentro, anche grazie all’entrata di Mario Gomez, che colpisce la traversa con un colpo di testa. Grande salvataggio di Koulibaly, che quasi sulla linea, respinge il tiro di Pasqual, e permette alla sua squadra di portarsi al terzo posto in classifica.

Inter – Hellas Verona 2-2: pareggio per 2-2 tra Inter ed Hellas. Nerazzurri che dunque non riescono ad uscire da un periodo poco positivo, con un Mazzarri sempre più criticato. Ospiti che partono fortissimo, e dopo 10’ si portano in vantaggio, grazie a Luca Toni, che in area di rigore sfrutta l’ottima sponda di Lazaros. Anche il pareggio dell’Inter, 8’ dopo arriva con un gioco di sponda, sull’asse Palacio-Icardi, con l’ex Sampdoria che riesce a firmare il gol dell’1-1.  Inter che dopo il gol va vicina al vantaggio con Kuzmanovic  (palo) e Vidic (parata di Rafal). Il secondo tempo è ancora favorevole ai padroni di casa, che passano in vantaggio al 48’, sempre grazie ad Icardi, perfettamente assistito da Palacio. Passano 3’ e la partita cambia volto:  fallo di mano di Medel in area, rigore e doppia ammonizione. Penalty che però Luca Toni si fa parare da Handanovic. L’Hellas non riesce ad approfittare della superiorità numerica con il subentrato Nico Lopez (89’) che segna il gol del definitivo 2-2 per quella che potrebbe essere l’ultima partita in SerieA di Mazzarri da Mr. dei nerazzurri.

Tutte le altre partite dell’11° giornata di SerieA

Sassuolo e Atalanta aprono l’11° turno di SerieA con l’anticipo di sabato alle ore 18.00. Partita equilibrata che termina sullo 0-0. Nel  lunch match della domenica ad affrontarsi sono Cagliari e Genoa. Al Sant’Elia finisce con un pari per 1-1.  Il Cagliari si porta in vantaggio con Farias (16’), che salta Perin e segna a porta vuota. Il pareggio rossoblu arriva grazie ad un autogoal di Rossettini (53’). Ennesima prestazione strepitosa di Perin, che para un rigore ad Avelar. Alle ore 15.00 vengono dispute solamente 4 partite. Una Juventus sontuosa, asfalta un Parma sempre più in crisi, allo Juventus Stadium, per 7 -0. Reti siglate da Llorente (23’, 36’), Lichsteiner (29’), Tevez (50’, 58’) e Morata (76’, 88’) che consolidano la prima piazza in SerieA. Da segnalare il primo gol del numero 10 argentino, che partendo da centrocampo, salta 3 avversari, e batte Mirante. Cade la Lazio ad Empoli per 2-1: i toscani si portano prima sul 2 a 0, grazie ai gol di Barba (52’) e Maccarone (55’). Biancocelesti che riescono a dimezzare lo svantaggio con Djordjevic (66’), anche se inutilmente. Vince in casa anche il Chievo, sempre per 2-1, nello scontro salvezza con il Cesena. Ritorna al gol Sergio Pellissier, che porta in vantaggio i clivensi al 48’. Partita che però esplode definitivamente nel finale, prima grazie al pareggio del Cesena con Djuric (88’), poi con il definitivo vantaggio dei veronesi nei minuti di recupero, ancora grazie a Pellissier. Un punto a testa per Palermo e Udinese. Partita molto vivace, che viene sbloccata da Thereau dopo soli 5’. Pareggio rosanero che arriva su calcio di rigore, realizzato da Dybala. I siciliani sbagliano un altro penalty, questa volta con Franco Vasquez. Nell’altro posticipo delle 20.45, la Roma batte in scioltezza il Torino per 3-0. Reti di Torosidis (8’), Keita (27’) e Ljajic (58’).

Tutti i risultati dell’11° giornata di SerieA

Sassuolo – Atalanta 0-0

Sampdoria – Milan 2-2

Cagliari – Genoa 1-1

Chievo Verona – Cesena 2-1

Empoli – Lazio 2-1

Juventus – Parma 2-0

Palermo – Udinese 1-1

Fiorentina – Napoli 0-1

Inter – Hellas Verona 2-2

Roma – Torino 3-0

Classifica aggiornata di SerieA

  1. Juventus 28 pti.
  2. Roma 25 pti.
  3. Napoli 21 pti.
  4. Sampdoria 20 pti.
  5. Lazio 19 pti.
  6. Genoa 19 pti.
  7. Milan 17 pti.
  8. Udinese 17 pti.
  9. Inter 16 pti.
  10. Hellas Verona 14 pti.
  11. Fiorentina 13 pti.
  12. Palermo 13 pti.
  13. Sassuolo 12 pti.
  14. Torino 12 pti.
  15. Cagliari 10 pti.
  16. Empoli 10 pti.
  17. Atalanta 10 pti.
  18. Chievo Verona 8 pti.
  19. Cesena 7 pti.
  20. Parma 6 pti.

Prossimo turno di SerieA

22/11 Atalanta – Roma 18.00

22/11 Lazio – Juventus 20.25

23/11 Torino – Sassuolo 12.30

23/11 Cesena – Sampdoria 15.00

23/11 Napoli – Cagliari 15.00

23/11 Parma – Empoli 15.00

23/11 Udinese – Chievo Verona 15.00

23/11 Hellas Verona – Fiorentina 15.00

23/11 Milan – Inter 20.45

24/11 Genoa – Palermo 20.45

Fonte immagine media: google.it/seriea

Biagio Dell’Omo