Ieri sera si è conclusa la sesta stagione di ”Squadra Antimafia” che ancora una volta ha fatto segnare record su record. I 4.700.00 spettatori sono rimasti senza fiato fino all’ultimo secondo dell’ultima puntata prima di riversarsi sui social dando vita anche a qualche critica per il finale un po’ troppo ”fanta-poliziesco” che però ha caratterizzato l’intera serie.

L’ultima stagione, per la verità, non era partita con il piede giusto: le troppe pause pubblicitarie ma soprattutto la decisione di mettere parzialmente da parte la mafiosa Rosy Abate, protagonista indiscussa della serie, avevano destato non poche critiche da parte dei più affezionati spettatori. Gli autori della fiction targata TaoDue hanno, però, dato un nuovo volto alla serie ambientata a Catania cercando di porre rimedio alla sempre minor presenza della Michelini; il vicequestore Calcaterra e tutta la squadra della ”Duomo” non hanno dovuto fare i conti solo con la nuova famiglia mafiosa dei ”Ragno” ma anche, e soprattutto, con ”Crisalide”: i servizi segreti deviati che non disdegnano l’aiuto della mafia per il raggiungimento dei proprio loschi obiettivi.

Il risultato in termini di pubblico è stato comunque molto buono considerando come la fiction mediaset sia giunta ormai alla sesta stagione e di conseguenza un, seppur minimo, cambio di format era assolutamente necessario.

L’ultima puntata ha portato con sè un turbinio di emozioni e di colpi di scena che hanno tenuti gli spettatori incollati ai teleschermi fino alla fineMolte le questioni che sono rimaste insolute ma andiamo con ordine facendo un piccolo riepilogo di ciò che è avvenuto ieri sera:

Mimmo Calcaterra, dopo essere stato coperto da servizi segreti, decide di collaborare con De Silva per catturare Veronica Colombo, autrice dell’omicidio del capo di Crisalide. I due riescono a sventare l’attentato che sarebbe dovuto avvenire durante una processione nella città di Catania, in questo caso è De Silva che decide di sacrificarsi facendosi esplodere insieme carica esplosiva.

Veronica Colombo viene arrestata e Rachele Ragno si allontana nella folla probabilmente meditando una vendetta contro Calcaterra che, oltre ad averla tradita, ritiene responsabile della morte del fratello Ettore. Lara e Pietrangeli iniziano la loro storia d’amore.

Veniamo alla parte più interessante: Rosy decide di prendere i voti dopo aver ucciso il braccio destro del ”grande capo” di Crisalide, Domenico cerca di impedire che ciò avvenga ma viene rapito prima di riuscirci.

Sono molte le questioni lasciate aperte: che fine ha fatto il cadavere di De Silva? Chi ha rapito Calcaterra?

Per queste e per molte altre risposte dovremo aspettare il prossimo autunno. La settima stagione è già stata girata e c’è chi giura di aver visto un test di gravidanza sul set e fantasticando su una possibile gravidanza di Rosy. Quello che sappiamo fino adora riguardo la settima stagione è che le avventure della ”Duomo” saranno legate alle cosche interessate al business dell’energia e che la Michelini probabilmente sarà presente solo in poche puntate in quanto impegnata in altri progetti lavorativi come ”Il Bosco” in onda da lunedì prossimo sempre su Canale5 al posto di ”Squadra Antimafia”.

Fabio Palmiero