NAPOLI – ”Siamo quelli che il 14 Novembre si mobiliteranno per bloccare il paese e dare vita allo sciopero sociale”.
Siamo studenti, lavoratori, disoccupati, precari, siamo l’ossatura di questo paese; siamo quelli che hanno pagato la crisi, che hanno visto sacrificare all’altare dei mercati i propri diritti e il proprio futuro”.

Dopo il corteo a Bagnoli del 7 Novembre, la mobilitazione prosegue e Napoli si prepara, come le altre città, allo Strike Meeting contro le manovre del Governo. In città la mobilitazione avrà inizio alle ore 9,30 a piazza Garibaldi, dove gli studenti si uniranno ai lavoratori per dare vita ad un vero e proprio presidio permanente di 24 ore.

”La Buona Scuola”, lo Sblocca Italia, la Legge di Stabilità e il Jobs Act saranno i temi della mobilitazione.

Nel pomeriggio sono previste azioni nel centro storico a sostegno dei lavoratori, mentre la sera, presumibilmente a piazza Bellini verranno denunciate le condizione poco dignitose del barman, delle bariste, dei camerieri e delle cameriere.

Alle 8,15 a piazza del Gesù ci sarà un Assemblea pubblica sulla ”buona scuola”, il piano di Riforma del governo Renzi, di confronto tra gli alunni delle scuole del Centro Storico, i docenti precari e quelli di ruolo iscritti ai sindacati conflittuali.

Gli Hashtags della protesta saranno: #blockbuonascuola, #scuolaazienda #iononcisto

Intanto da questo pomeriggio il Liceo GB.Vico di Salvator Rosa è entrato ufficialmente in occupazione per costruire momenti di confronto e discussione in vista dello Sciopero Sociale di venerdì.

Pasquale De Laurentis

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteSquadra antimafia 6: un finale ricco di emozioni
Articolo successivoOccupyTour, Fate Spazio alla riconquista della città

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II