VOLLA – Il paese di Volla ha finalmente una nuova giunta. In realtà, è meglio dire che quest’ultimo ha finalmente una giunta, dato che tre dei quattro assessori nominati dal primo cittadini Angelo Guadagno con decreto sindacale numero 34, erano già integrati all’interno della sua prima squadra i governo locale. Risolto l’impasse con i due esponenti, ufficialmente, Pd in giunta, Agostino Navarro e Gianluca Pipolo, e l’elezione di Simona Mauriello con la civica “Verso il Futuro” , diretta espressione del sindaco, è giunto il gran rifiuto di Burriello che era stato fortemente voluto dal già citato sindaco Guadagno attraverso l’accordo con i vertici locali del Partito Democratico.

Per il momento la sola novità, in quanto resta da nominare ancora il quinto assessore, è Maria Rosaria Buonocore, eletta nella fila del Pd ma poi diventata una degli “indipendenti” dopo la rottura con i democratici. Quest’ultima in seguito alla votazione insieme con altri tre malpancisti di maggioranza il Bilancio organizzato dall’assessore Romano – il solo a non essere riconfermato nel Guadagno bis – provocando le dimissioni del sindaco, è tornata in sé, e dopo essersi procurata il voto favorevole all’emendamento da lei stessa proposto al Bilancio ripresentato, dà la conferma al documento, assicurando a Guadagno la possibilità di mandare avanti il proprio mandato elettorale e conquistando il personale salto in giunta, con incarico alle Politiche sociali, del Personale, Rapporti con il Consiglio e Trasparenza. L’altra componente femminile della appena nata squadra amministrativa è la riconfermata Simona Mauriello, nata a Portici, con le seguenti deleghe: Istruzione ed Infanzia, Edilizia scolastica, Pari opportunità, Cultura e Legalità, Eventi e Spettacoli, Politiche giovanili, Associazionismo e Consulte.

La Mauriello è anche riconfermata vicesindaco, perdendo però la tanto agognata delega alle Politiche sociali assegnate a questo punto alla Buonocore. Riconferma anche per Agostino Navarro, nato a Napoli; per lui le seguenti deleghe: Lavori pubblici ed Edilizia privata, Mobilità urbana, Protezione civile, Innovazione tecnologica , Servizio civile volontario. Navarro ha perso, dunque, le Politiche giovanili, ma oltre ad aver stappato la delega al Servizio civile, settore che da sempre segue e che ha particolarmente a cuore, ha ricevuto anche l’incarico pesante come quello ai Lavori pubblici. Passiamo all’ultimo dei riconfermati, Gianluca Pipolo, anche lui nato a Napoli; incassa le deleghe ad Ambiente e Ecologia, Igiene e Sanità, Polizia Municipale, Arredo urbano ed Immagine della Città, Cimitero ed Edilizia cimiteriale, Politiche abitative. Anche in questo caso Pipolo ha fatto buon viso alla perdita della delega al Verde pubblico, acquisendo in cambio un’incarico di tutto rispetto come quello alla Polizia Municipale.

Quindi, la giunta attualmente resta monca, in quanto c’è da nominare un quinto assessore, e ci sono alcune deleghe importanti detenute dal sindaco ad interim. Praticamente quelle che restano sono: Piano urbanistico comunale, Rapporti con il centro Agro-alimentare, Sport ed Edilizia Sportiva, Bilancio e Tributi, Commercio ed attività produttive, Dimissione del Patrimonio immobiliare, e Verde Pubblico. Infine, la presenza di Buonocore in giunta, necessita anche la sua surroga all’interno del consiglio comunale.

Laura Bifulco