ERCOLANO – Sacchetti, scope, guanti, bidoni e tanta energia: circa trenta i volontari che stamattina hanno aderito all’iniziativa organizzata dal Forum dei Giovani di Ercolano e dall’associazione Fondalicampania. Vicina all’encomiabile progetto, troviamo anche l’associazione Green Angels e il consigliere comunale Aniello Iacomino. I cittadini, accompagnati dal simpatico Luigi Reale o, com’è noto a tutti ‘Gigino è sempre un amico”, il famosissimo paninaro ercolanese, sono riusciti a liberare il litorale, ridandogli la dovuta dignità. Intorno alle 9.00, i sub si sono occupati immediatamente della pulizia del fondale, e circa un’ora dopo, l’approdo Borbonico, ricoperto da nuvole minacciose, è stato ripulito al meglio da cittadini e volontari, acquistando un volto completamente nuovo. Dalla sabbia sono emerse diverse reliquie: borse, bottiglie, reggiseni e giocattoli mutilati. L’inciviltà, ancora una volta, usurpa e si impadronisce di una bellezza paesaggistica come quella del ‘La Favorita’. L’umanità tradendo la natura, tradisce se stessa, e le terribili mareggiate che sollevano lo sporco son di certo l’ultimo dei problemi. Sono ormai anni che il mare di Ercolano non è più balneabile, ma i depuratori tardano a sopraggiungere. «L’appello da inviare alle istituzioni ed ai cittadini è semplice – dichiara Emanuela Borrelli, coordinatrice del Forumbisogna che ognuno senta sulla propria pelle l’appartenenza al territorio, da questo sentimento di appartenenza nasce spontaneamente la difesa.» Il Forum dei Giovani di Ercolano, in cinque anni, si è fatto promotore di diverse iniziative di carattere ambientalistico, dalla spiaggia al parco di Pugliano. Grazie al loro preziosissimo contributo, la rete dei cittadini sensibili alla tutela del bene comune, si è allargata. Fondamentale la collaborazione con Fondalicampania, «questo è il nostro primo evento ufficiale – dichiara il presidente Davide De Stefano – l’associazione nasce dall’amore per il mare e ha lo scopo non solo di valorizzare e promuovere l’ambiente costiero e marino della Campania, ma anche di far comprendere ai cittadini l’importanza della tutela ambientale.» E tra sorrisi, soddisfazioni e grandi speranze, l’evento si conclude intorno alle 13.00, quando arriva il camion pronto a portar via gli enormi sacchi contenenti tutto ciò che visibilmente deturpava il litorale ercolanese.

Giorgia Esposito