CASALNUOVO – Sabato mattina c’è stata la posa della prima pietra per la costruzione dell’area adiacente alla Parrocchia della “Visitazione” di Tavernanova; il nuovo piazzale sarà ultimato entro fine 2015. Prima del gesto simbolico, membri della giunta comunale e il presidente della regione Campania hanno tenuto una piccola conferenza per esporre il progetto P.I.U Europa ed i traguardi finora ottenuti.

La conferenza ha avuto luogo in una della scale della stessa Parrocchia della “Visitazione”; copiosi i cittadini casalnuovesi che hanno partecipato all’evento, entusiasti di venire a contatto con le prove tangibili che la quotidianità del loro paese sta migliorando. Dopo una breve premessa e alcuni ringraziamenti fatti dall’onorevole Nicola Esposito, prende la parola Andrea Orefice, vice sindaco e assessore al P.I.U Europa. Orefice spiega in breve cosa sia il P.I.U, Programma Integrato Urbano di Casalnuovo di Napoli e, di come in poco più di un anno abbia ottenuto significativi risultati; come dice anche nell’editoriale del “Piu Europa Casalnuovo Magazine” :” Da un lato tutti gli interventi inizialmente ammessi al finanziamento comunitario sono stati appaltati e i relativi lavori sono stati in alcuni casi già ultimati e in altri sono in avanzato stato di esecuzione, dall’altro sono stati approvati, all’esito di complesse procedure amministrative, altri importanti progetti, in alcuni casi già inseriti all’interno del Piu Europa, in altri invece a essi complementari […] La rimodulazione del Piu Europa della nostra città consentirà, grazie all’ulteriore finanziamento di circa 10 milioni di euro, la realizzazione di novi importanti progetti, che consentiranno di proseguire nl percorso di riqualificazione urbana nel quale ci siamo impegnati fin dal nostro insediamento”. Continua poi il discorso il sindaco del comune di Casalnuovo Antonio Peluso. Il sindaco ricorda gli interventi al M.U.S.A, al Palazzo Lancillotti, all’ Asse di Penetrazione Area Target ed al Vi.S.U.A finanziati con la prima trance ai quali si aggiungono altri interventi per un costo complessivo di oltre 36 milioni di euro; aggiunge la riqualificazione dell’area del Parco Gallo, il rifacimento dell’I.C Viviani, il Parco Pubblico nell’Area ex Moneta. Peluso sottolinea come il Programma Integrato Urbano voglia rilanciare la città in tutto e per tutto, sia dal punto di vista infrastrutturale, ma anche economico, sociale e culturale; perché Casalnuovo ha bisogno che la sua immagine venga ripristinata soprattutto dopo tutta la pubblicità negativa che l’ex amministrazione ha attirato per insinuazioni di infiltrazione mafiosa.

La città si ridisegnerà” dice il sindaco, verranno sfruttate tutte le sue capacità e le eccellenze dei suoi cittadini, come quelle sartoriali ad esempio. Interviene poi il presidente della regione Campania Stefano Caldoro elogiando il comune di Casalnuovo, definendolo un “fuori classe”, perché ha saputo reagire con prontezza ai problemi lasciati dall’ex amministrazione ed ora è pronto a splendere come mai. Una città forte in poche parole, con una guida altrettanto forte e capace, rappresentata da Peluso. Come due amici di vecchia data, quali sono, il sindaco di Casalnuovo e il presidente della regione ridono e si complimentano a vicenda; non manca però il ringraziamento speciale alla cittadinanza. Caldoro accenna all’iniziativa “Mille Comuni” sottolineando come sia un enorme possibilità di sviluppo per le comunità della provincia di Napoli. Conclude poi dicendo “Quando le cose funzionano bene devono essere premiate e l’amministrazione corrente di Casalnuovo per il programma Piu Europa va premiata”. Continua l’assessore con delega agli Accordi di programma Ermanno Russo descrivendo il I Atto Aggiuntivo all’accordo di Programma firmato con il sindaco Peluso lo scorso 26 settembre in regione, che consentirà la realizzazione di sette nuovi interventi grazie ai fondi ottenuti dalla Regione Campania (5 milioni di euro) e l’aggiunta di denaro proveniente dalle economie derivate dai ribassi d’asta realizzatesi sul programma su base regionale (per un totale di 9 milioni e mezzo di euro).

Fra i tanti progetti spicca il I lotto del progetto Moneta che consiste nella creazione di un ampio parco pubblico un’area industriale dismessa di oltre 23 mila mq destinato a divenire il polmone verde di Casalnuovo; sarà il primo lotto sul parco pubblico attrezzato, contribuirà a cambiare la città: sarà realizzato per essere ecosostenibile, servendo da luogo di ritrovo ed aggregazione per la comunità. L’assessore conclude sottolineando che: “ Non sempre c’è bisogno di tante risorse, l’importante è saper far fruttare i soldi che ci sono a favore della cittadinanza, spendendo come si deve quel poco di cui si dispone”. Dulcis in fundo l’Architetto Napolitano che ha descritto tecnicamente i progetti correnti del Piu Europa e il modo in cui verranno spesi i 10 milioni di euro stanziati dalla regione. Finita la conferenza gli oratori hanno salutato il pubblico in sala per alcuni minuti per poi recarsi nell’aria adiacente alla Parrocchia per l’atto simbolico della posa della prima pietra, a cui ha partecipato anche un ospite d’eccezione, il cardinale Crescenzio Sepe che benedicendo il luogo ha aggiunto prestigio al progetto rendendo la giornata ancor più piacevole.
La prima pietra è stata posta ora bisogna aspettare il 2015 per poter ammirare un altro risultato dell’ambizioso gruppo del Piu Europa.

Simona Pisano