Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera del preside del Liceo Pansini di Napoli, Salvatore Pace:

Egr. Direttore,

sono il preside del Liceo Pansini di Napoli e le scrivo in merito all’articolo ” Vomero, studenti occupano il liceo Pansini”. Nel ringraziarLa per l’attenzione rivolta alla scuola ed alle sue problematiche, vorrei però pregarLa di rettificare quanto in esso contenuto quando vi si afferma: “Venerdì e sabato scuola chiusa. E’ questo l’ordine che ha dato il Preside del liceo Pansini, Salvatore Pace”. Non so chi abbia fornito tali notizie al Suo cronista. In realtà venerdì, non essendosi presentato nessuno degli studenti alle ore 14,00 (orario di inizio delle lezioni del turno pomeridiano) e non essendovi uffici amministrativi nel plesso,  il personale e i docenti hanno atteso fino alle 14,30 dopo di che – come è sempre quando non ci sono studenti – sono andati via. La mattina la scuola aveva funzionato regolarmente.

Nel pomeriggio alcuni studenti, entrando dallo Stadio Collana, hanno sfondato la porta di sicurezza del retro della scuola e l’hanno occupata: pertanto, sabato la scuola era occupata, non chiusa dal preside.

Non si vede, quindi, quando e come avrei “ordinato” di chiudere la scuola. Per la cronaca, nella notte tra sabato e domenica, chiamata dal custode dello Stadio Collana – che aveva visto alcune persone scavalcare la recinzione – ha chiamato la polizia che ha trovato nella scuola cinque studenti che – minorenni – ha riconsegnato alle famiglie. Oggi, lunedì, riparati i danni, la scuola ha ripreso a funzionare.

Pertanto tutto l’articolo è del tutto privo di riscontro  e di fondamento. Forse è stato scritto basandosi sulle dichiarazioni di qualche studente, ma sarebbe bastato recarsi sul posto o anche chiedere a qualcun altro (non necessariamente a me o ai docenti ma, magari, al benzinaio o al barista di fronte) per sapere come effettivamente stessero le cose.

Cordiali saluti.

Salvatore Pace