Stasera 17 novembre 2014 al Teatro San Carlo si terrà uno spettacolo gratuito di Roberto De Simone: “Satyricon a Napoli ’44”.  Nessun prezzo da pagare  per essere catapultati in una Napoli del dopoguerra caratterizzata unicamente da cenere dopo un conflitto che ha lasciato una scia di sangue inesorabile in una città “a pezzi”.  Una città di cui è rimasta solo polvere. Polvere sono le case bombardate, il cibo liofilizzato che riempie   i piatti, e i sogni pure sono «polvere di stelle», una canzoncina cantata per le strade con toni hollywoodiani. Tristi pagine della storia di Napoli raccontante in scena da un grande Roberto De Simone nelle vesti di un semplice ragazzino.

Una città che con le unghie e con i denti è riuscita a ritornare viva, straziata da una guerra che si pensava non avesse fine. Si parla di un anno duro ed al contempo importantissimo per chi ha lottato con dignità per restituire la libertà alla propria patria. Organizzato dal Forum delle Culture, lo spettacolo è tratto dall’omonimo libro di De Simone. Un racconto scritto e curato in ogni minimo dettaglio, intervallato da vari episodi e canzoni d’epoca. Storie che s’intrecciano tra bombardamenti, amicizia, bordelli, contrabbando, americani ma anche fede, voti e miracoli. Ma sicuramente la musica, suonata al piano dallo stesso scrittore del libro nonchè protagonista dello spettacolo, da un valore aggiunto.

Parteciperanno al “Satyricon a Napoli ’44” Isa Danieli, Vincenzo De Gregorio, Roberto De Simone, Antonio Lubrano, Eros Pagni che leggeranno brani dal libro di De Simone. Raffaello Converso sarà il cantante e l’orchestra diretta da Renato Piemontese sarà composta da Domenco Napolitano, pianoforte –  Maria Muresanu, 1° violino – Giuseppe Navella, 2° violino –  Marco Traverso, viola – Leonardo Massa, violoncello – Ottavio Gaudiano, contrabbasso –  Emanuele Berardi, zampogna – Giuseppe Di Colandrea, Sassofono/clarinetto – Luca Martingano, corno –  Francesco Amoroso, tromba – Rocco Angelillo, trombone – Edoardo Coverso, mandolino – Umberto Leonardo, chitarra e chitarra battente –  Gianluca Mirra, percussioni –  Filippo D’Allio,  Chitarra Elettrica –  Luigi Sigillo, basso elettrico.

Basta una prenotazione sul sito: http: //www.eventbrite.it/e/biglietti-satyricon-a-napoli-44-di-roberto-de-simone-14216791807 , per godersi uno spettacolo di alto livello dove l’arte si unisce alla storia riuscendo a dare un immagine chiara di ciò che è accaduto e sopratutto di ciò che non va dimenticato. De Simone offre le sue memorie per raccontare una città sublime e bizzarrache anche nel periodo della più calamitosa miseria mantiene salda la consapevolezza di sé”.

Elena Ravel