NAPOLI – Dopo la protesta molto partecipata di ieri mattina gli studenti e le studentesse del liceo V.Cuoco -T.Campanella di Napoli, questa mattina, di buon ora hanno occupato il plesso succursale di piazza dei Miracoli.
Gli studenti denunciano l’inagibilità del cortile interno della struttura scolastica, recintato ed abbandonato ormai da ”troppo’ tempo.
”Abbiamo chiesto alla Preside – dichiarano gli studentila deratizzazione del cortile. Recentemente è comparso un cartello che attesta l’intervento dell’asl, ma tuttavia è privo di date”.

”La struttura del Froebelliano di via Stella che ospita l’ex Campanella – aggiunge un altro studente – presenta diversi cedimenti esterni di intonaco.
Per tanto abbiamo ritenuto opportuno chiedere alla Dirigente la perizia dello stabile scoprendo che l’ultima certificazione risale addirittura al lontano 2004.
Durante i mesi autunnali siamo costretti ad indossare le giacche pesanti a causa dei vecchi infissi di legno fatiscenti.
In queste settimane abbiamo sensibilizzato il nostro istituto anche sui temi ”scottanti” del Jobs Act, ‘la buona scuola’ e lo Sblocca Italia, prendendo parte anche allo sciopero sociale del 14 Novembre.
Per stimolare una maggiore coscienza critica degli studenti abbiamo così ritenuto opportuno chiedere alla Preside un periodo di autogestione della durata di 14 giorni, ma tale proposta è stata prima ridotta ad 8 giorni, salvo poi essere trasformarla in una pausa didattica.
Il nostro obbiettivo non era assolutamente quello di ottenere una ‘misera’ pausa didattica ed è per questo che abbiamo deciso di riappropriarci dei nostri spazi occupando l’istituto”

Secondo quanto dichiarato dagli studenti l’occupazione prevederà turnazioni di corsi, cineforum, tornei sportivi e workshop di formazione. Tra gli argomenti che saranno ”trattati” dagli studenti Immigrazione, Antifascismo, Riapropriazione e Territori, Social e Omofobie.

Pasquale De Laurentis

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAllenamento con i pesi e dolori alle spalle
Articolo successivoIl ritorno di Freezer, la “nuova forma” e le reazioni dei fan
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II