IL CAVALIERE RITORNA ALL’ATTACCO – Dopo gli ultimi mesi in cui ha tenuto una posizione defilata, Silvio Berlusconi, ritorna a parlare in televisione. Lo fa alla vigilia delle elezioni di domenica in Emilia e in Calabria. Il Cavaliere, invadendo i tg delle proprie reti, ha sottolineato l’incapacità del governo Renzi di dare le giuste risposte alla crisi italiana. Dopo aver ribadito, ancora una volta, che il suo governo è stato l’ultimo eletto dai cittadini; ha assicurato che  l’attuale esecutivo avrà vita breve poiché si regge “su una maggioranza artificiale” e poiché il governo non sta mantenendo le promesse fatte.

L’ATTACCO AL JOBS ACT – Le critiche del Cavaliere, si sono poi spostate verso il jobs act che viene definito come un provvedimento inutile che non porterà un posto di lavoro in più. In particolare, “era stato presentato come l’annullamento dell’articolo 18 ma come al solito è stata annunciata una cosa di destra e invece si è ritornati su una formula che non porterà un solo nuovo assunto”.

L’INVITO ALLE URNE – Il presidente di Forza Italia, invita i cittadini emiliani e calabresi alle urne in vista delle elezioni di domenica. Non nasconde la preoccupazione per l’esito del voto e richiama alle urne tutto il popolo “azzurro” poiché il risultato avrà un peso anche a livello nazionale. La preoccupazione è più che mai fondata, visto che i sondaggi parlano addirittura di un possibile sorpasso della Lega di Salvini. Per questo, l’ex-Presidente del Consiglio, nel videomessaggio, rivolge l’invito, in particolare, ai ‘pensionati’ e a coloro che sono restati a casa nelle scorse elezioni. “ […] è nel loro interesse […] perché non credono più in questa politica e in questi politici. Noi ci siamo – avverte – e ci saremo ancora”. La causa principale del probabile risultato negativo è da ricondurre, secondo il Cavaliere, all’impossibilità di fare la campagna elettorale. “Io sono bloccato ad Arcore mentre gli altri leader sono andati in tv tre volte al giorno“. Inoltre, si dice convito che presto ritornerà certamente in campo e dimostrerà, così, la sua innocenza.

L’ITALICUM – Se sui temi economici, Berlusconi inveisce contro il governo Renzi, assecondando una parte del partito che vuole un’opposizione netta al governo Renzi, Raffaele Fitto su tutti. Il Cavaliere evita di esprimersi sull’Italicum, preferendo mantenere un profilo basso sul tema e limitandosi ad un auspicio affinché si raggiunga un modello democratico che tenga conto della reale situazione del Paese.

Valentino Arena