SEL, SCOTTO: “FONDI EUROPEI, IL GRANDE FALLIMENTO DI CALDORO”

Le parole di Corina Cretu, Commissario europeo per gli Affari Regionali, sono l’ennesimo schiaffo all’esperienza di Governo del centrodestra campano. Per chi, come Sinistra Ecologia Libertà, da anni denuncia il disastro relativo ai fondi europei in Campania, non rappresenta una novità scoprire che in Campania, nonostante l’arrivo di ingenti quantità di danaro pubblico, in questi anni la vita della popolazione non è in alcun modo migliorata, e che la situazione della nostra Regione è paragonabile a quella di alcune aree della Romania.

Lo afferma il capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà alla Camera dei Deputati, Arturo Scotto.

Ora si viene a sapere che la Campania non ha neanche rispettato il termine del 17 novembre per la presentazione dei piani per la programmazione 2014-2020: non bastava essere l’ultima Regione nella spesa della vecchia programmazione! Cosa farà, adesso, il Governatore Caldoro? Ci racconterà ancora di una Regione in crescita che nella realtà non esiste? O finalmente ammetterà il suo fallimento e ne trarrà le evidenti conseguenze politiche? La Campania ha bisogno di un rilancio vero: per questo l’approvazione alla Camera della mozione presentata da SEL proprio sulla Campania rappresenta un momento importantissimo nella storia delle politiche sul Mezzogiorno del nostro Paese. Le menzogne di Caldoro e del centrodestra non funzionano più.