POZZUOLI –  Ingenti fondi sono stati destinati alla riqualificazione della città di Pozzuoli: difatti, circa otto milioni e 600 mila euro aggiuntivi sono stati inviati alle istituzioni per finanziare la messa in sesto delle aree di Lucrino-Arco Felice, di Via Napoli, e per il collegamento con il Rione Terra.

Ieri mattina, Ermanno Russo, l’assessore regionale con delega agli Accordi di Programma, e Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli, hanno siglato l’atto aggiuntivo al Programma “Più Europa” della cittadina flegrea.

Le attività del Comune con l’Assessorato all’Urbanistica ha consentito il repentino sblocco di questi fondi, di cui 4,2 milioni di euro sono risorse premiali che valgono sulla riprogrammazione dei fondi europei del Fesr, approvata con deliberazione di Giunta regionale del 118/2014, mentre la restante parte è frutto di un’economia maturata dalla città e destinata a Pozzuoli.

Con la sottoscrizione dell’atto aggiuntivo del “Più Europa” , sono circa 15 i comuni che hanno beneficiato dei 100 milioni di risorse aggiuntive programmate dalla giunta Caldoro nel Programma di Intervento Urbano. Grazie ad un’indagine, si è visto che gli interventi già vagliati salgono a 70. Nelle prossime ore, anche le restanti 4 città saranno argomento delle prossime riunioni con gli Uffici Regionali per comprendere se ci sono possibilità per assegnare anche li fondi premiali finalizzati alla rigenerazione urbana.

L’Amministrazione Comunale di Pozzuoli ha espresso soddisfazione, poiché nei mesi precedenti aveva presentato progetti di riqualificazione territoriale per un ammontare di circa 20 milioni di euro.

Il sindaco di Pozzuoli ha sottolineato il suo impegno nella rigenerazione dell’importante tratto compreso tra piazza Aldo Moro ad Arcofelice, e da Punta Epitaffio a Lucrino, zona importante dal punto di vista commerciale. Altri fondi sono stati destinati all’abbattimento dell’ecomostro “Vicienzo a mmare”.

Questa riqualificazione territoriale è attesa soprattutto dal popolo puteolano, che spera di usufruirne al più presto dei benefici che apporterà.

Martina Vassallo