A1 PALLAVOLO FEMMINILE

La quinta giornata della serie A1 di pallavolo femminile si è aperta subito con due importanti anticipi: il Novara che ha battuto in casa le Campionesse d’Italia di Piacenza, e l’altra squadra di casa a capitolare è il Volley 2002 Forlì contro le ospiti del Pomì Casalmaggiore.

GLI ANTICIPI DEL SABATO

La prima delle partite disputate sabato sera ha visto la conferma dell’avanzata, finora inarrestabile, dell’Igor Gorgonzola Novara, che, oltre a confermarsi capolista, condanna la Nordmeccanica Rebecchi Piacenza alla seconda sconfitta consecutiva negli ultimi quattro giorni. Le ospiti hanno vinto velocemente i primi 2 set grazie alle azioni efficaci delle proprie schiacciatrici e dei muri e, nonostante le avversarie abbiano approfittato della  perdita di mordente del Novara aggiudicandosi così il terzo set, si sono presto riprese nella quarta ed ultima ripresa. Trascinatrice della serata è stata Katarina Baraun con i suoi 28 punti, ma al muro ed in battuta si è distinta anche Cristina Chirichella; tra le padrone di casa si segnala la prestazione di Van Hecke, Di Iulio e Sorokaite, ma la caparbietà delle tre giocatrici non è stata sufficiente ad arginare la squadra ospite. Pomì Casalmaggiore si aggiudica, invece, il match a Forlì imponendosi in tutti i 3 set, dei quali solo il primo e l’ultimo più combattuti, ma comunque ben disputati grazie ai punti messi a segno da Valentina Tirozzi e Jovana Stevanovic.

I POSTICIPI DELLA DOMENICA

Al Palaverde, Imoco Volley Conegliano si impone 3-1 contro Metalleghe Sanitars Montichiari, che non ha saputo sfruttare il vantaggio dato dalla vittoria nel set iniziale. Anche il tecnico Barbieri, nonostante le sue eccellenze ai muri, imputa la sconfitta alla mancanza di lucidità delle giocatrici nel gestire i parziali.

Savino Del Ben Scandicci cede contro le avversarie del Bergamo dopo essersi aggiudicata il primo set con un finale al cardiopalma. Muresan, Stufi e Ruzzini trascinano la squadra agli inizi dei parziali successivi, ma nulla possono di fronte alla determinazione della squadra di casa che spezza l’equilibrio assoluto anche del quarto e decisivo set. Stupisce, ad ogni modo, la capacità di reazione e la crescita di una squadra che il tecnico Bellano ha costruito in poco più di tre mesi ed è per questo che ancora più amaro è stato lasciare Bergamo senza punti.

Il Bisonte Firenze cede il passo in casa alla Liu Jo Modena (3-0), la squadra delle campionesse reduci dal mondiale, che mette a segno i tre set, ma non senza difficoltà : il Bisonte, infatti, riesce a difendersi bene dagli attacchi di giocatrici del calibro di Piccinini, Fabris, Heyrman, Rousseaux, Folie. Si registra l’uscita di campo di Liliom, che accusa una botta alla testa ed è costretta ad accertamenti in ospedale.

Unendo Yamamay Busto Arsizio non delude gli spettatori travolgendo 3-0 Robur Urbino, che purtroppo resta a quota 0 punti in classifica. Solo l’inizio del secondo set ha visto un discreto vantaggio delle ospiti, che hanno potuto contare sugli spunti di Leggs e Spelman. La squadra di casa conferma la propria supremazia grazie ai punti di Havelkova e Lyubushkina.

SUPERLEGA PALLAVOLO MASCHILE

Nessun anticipo al sabato nella Superlega maschile, in cuti tutte le partite sono state disputate domenica.

Energy Diatec Trentino prosegue la sua corsa nella regular season contro la Top Volley Latina, confermandosi in classifica dietro Modena e Treia. Dopo un 2-2 combattuto e oltre 2 ore di gioco la Diatec si impone con risultato di 2-3. Stupiscono il libero Colaci, gli attacchi di Lanza e Kaziyski.

I campioni d’Italia del Lube Treia non deludono contro un combattivo Altotevere, che lotta nei primi 2 set, in particolare nel primo portandosi sul punteggio di 22-24, ma la determinazione della squadra di casa travolge gli avversari non concedendo nessun parziale, e la partita termina sul 3-0.

Sir Sefety Perugia mette a segno la quarta vittoria di fila contro la CMC Ravenna (3-1) in quattro set: successo conquistato grazie alle prestazioni di Atanasijavic, Fromm, Beretta e capitan Vujevic, che risolve il combattuto terzo set.

Travolgente anche la vittoria del Modena che carica il Molfetta e vince 3-0. Primi 2 set totalmente dominati dal Modena che dimostra di meritare la prima posizione in classifica; nel terzo set ci prova il Molfetta che si porta avanti, ma la squadra del tecnico Lorenzetti è inesorabile e sferra l’attacco decisivo.

3 set consecutivi vinti anche dal Calzedonia Verona, che conquista la prima vittoria in trasferta contro il Vero Volley Monza. La squadra ospite gestisce senza troppi problemi i primi 2 set, cede poco nel terzo e mette a segno importanti punti con Aidan Zingel, sia a muro che in attacco.

Gara molto intensa ed equilibrata tra Tonazzo Padova e Revivre Milano (2-3), che combattono su ogni punto dei primi 2 set. Dopo un breve calo nel terzo, la Revivre rimonta e si impone nella quarta ripresa ai vantaggi, trascinato dalla determinazione di Valsecchi. Grande partecipazione del pubblico con un applauso di solidarietà, all’inizio del terzo set, dopo avere appreso della strage in Afhanistan durante una partita di volley.

Fonte immagine in evidenza: google.it

Raffaella De Felice