Atalanta – Roma 1-2: allo stadio Atleti Azzurri d’Italia si apre la giornata di SerieA, con l’anticipo delle 18.00, tra Atalanta e Roma. Non passa nemmeno 1’ di gioco, e i bergamaschi passano subito in vantaggio: grande azione di Raimondi sulla fascia destra, assist per Moralez che batte De Sanctis con un tiro secco, sotto la traversa. I padroni di casa sfruttano il grande momento, e vanno anche vicini al 2-0 con Baselli, che a porta quasi sguarnita, prende la traversa. Dopo quest’occasione la Roma si sveglia. Prima va vicina al gol con Pjanic. Poi lo stesso bosniaco serve Ljajic (23’), che con un gran tiro angolato riequilibra la partita. I giallorossi macinano gioco, e riescono a completare anche la rimonta, 3’ prima della fine del primo tempo, con Nainggolan. Nella seconda frazione di gara, la Roma soffre, e rischia di buttare i 3 punti soprattutto al 70’, quando De Rossi si fa rubare il pallone da Moralez, che nell’uno contro uno con De Sanctis, mette la palla fuori. Espulsione nel finale per Boakye, per doppio giallo.

Lazio – Juventus 0-3: il secondo posticipo della dodicesima giornata mette di fronte Lazio e Juventus. I campioni d’Italia sono costretti a vincere dopo la vittoria della Roma, a Bergamo contro l’Atalanta. I biancocelesti sembrano partire meglio, grazie anche ad un atteggiamento più offensivo, ma l’unico pericolo che corre Buffon è un tiro a lato di Antonio Candreva. La Juve appena alza il ritmo, passa in vantaggio, grazie ad un contropiede orchestrato perfettamente da Tevez, e conclusosi con Paul Pogba (24’). Il francese sfiora il raddoppio pochi minuti dopo, con un fantastico tiro a giro, che però si stampa sul palo. Il secondo gol arriva comunque, nella ripresa: Marchisio, dopo aver dribblato Cana, serve Tevez (55’) che batte Marchetti e segna il nono gol in campionato. Passano 9 minuti e arriva anche il terzo, ancora con Pogba, su assist di Pereyra. La Juventus mantiene il dominio schiacciante fino alla fine, nonostante l’espulsione, per somma di ammonizioni, di Padoin (70’).

Lazio - Juventus

Milan – Inter 1-1: il derby di Milano è sicuramente la partita più attesa di tutto il week-end calcistico. Grande curiosità per il ritorno sulla panchina nerazzurra di Roberto Mancini. La partita è intensa, con le squadre molto corte, che lottano soprattutto a centrocampo. La prima grande occasione capita sui piedi di Mauro Icardi (6’), che però nell’uno contro uno, si fa parare il tiro da Diego Lopez. La gara continua ad essere agonisticamente molto valida, ma povera di occasioni da gol.  Al 26’ però la partita si sblocca: cross di El Shaarawy, e piatto di Menez che batte Handanovic e porta il Milan in vantaggio. La reazione dell’Inter arriva solamente nella ripresa,  grazie ad un cambio di atteggiamento. Icardi ha sul suo piede l’occasione per pareggiare, ma il suo tiro finisce in curva. Il pari viene siglato comunque al minuto 61’, da uno dei peggiori in campo fino a quel momento: Obi, che al limite dell’aria piazza la palla e batte Diego Lopez. Da ora in poi entrambe le squadre cercano di vincere la partita, ma l’occasione più incredibile capita sui piedi di Stephan El Shaarawy, che lanciato da solo verso la porta riesce a prendere la traversa. Derby della Madonnina che finisce sul risultato di 1-1.

mil-int

Tutte le altre partite della 12ª giornata di SerieA

La domenica calcistica si apre con il match delle 12.30 tra Torinio e Sassuolo. Gli uomini di Di Francesco agguantano la vittoria nei minuti finali, grazie ad un colpo di testa di Floro Flores (87’). Tra le partite delle 15.00 spicca il pirotecnico pareggio del San Paolo tra Napoli e Cagliari: azzurri che si portano sul 2-0 con Higuain (11’) e Inler (30’). I sardi però tra fine primo tempo, e inizio ripresa riescono a pareggiare grazie a Ibarbo (38’) e Farias (47’). I partenopei si portano di nuovo in vantaggio con De Guzman (62’), ma il definitivo 3-3 viene siglato ancora da Farias (67’). Pareggio anche per la Sampdoria, in casa del Cesena. I blucerchiati prima vanno in svantaggio, con il gol dell’ex Lucchini (60’), poi pareggiano grazie all’autogol di Nica (77’). Una buona Fiorentina batte il Verona, al Bentegodi. Apre le marcature Gonzalo Rodriguez (16’), riequilibra Nico Lopez (39’). Nella ripresa il gol decisivo da parte di Cuadrado (62’). Un punto ciascuno per Udinese e Chievo Verona. Le reti messe a segno dal solito Di Natale (46’) e da Radovanovic con un gran destro da fuori (74’). Un Parma, sempre più ultimo, perde in casa contro l’Empoli per 0-2: Vecino (46’) e Tavano (56’) i marcatori.

Tutti i risultati della 12ª giornata di SerieA

Atalanta – Roma 1-2

Lazio – Juventus 0-3

Torino – Sassuolo 0-1

Cesena – Sampdoria 1-1

Napoli – Cagliari 3-3

Parma – Empoli 0-2

Udinese – Chievo Verona 1-1

Hellas Verona – Fiorentina 1-2

Milan – Inter 1-1

24/11 Genoa – Palermo

Classifica aggiornata di SerieA

1.   Juventus 31 pti.

2.   Roma 28 pti.

3.   Napoli 22 pti.

4.   Sampdoria 21 pti.

5.   Genoa* 19 pti.

6.   Lazio 19 pti.

7.   Milan 18 pti.

8.   Udinese 18 pti.

9.   Inter 17 pti.

10. Fiorentina 16 pti.

11. Sassuolo 15 pti.

12. Hellas Verona 14 pti.

13. Palermo* 13 pti.

14. Empoli 13 pti.

15. Torino 12 pti.

16. Cagliari 11 pti.

17. Atalanta 10 pti.

18. Chievo Verona 9 pti.

19. Cesena 8 pti.

20. Parma 6 pti.

Prossimo turno di SerieA

29/11 Sassuolo – Hellas Verona 18.00

29/11 Chievo Verona – Lazio 20.45

30/11 Cagliari – Fiorentina 15.00

30/11 Cesena – Genoa 15.00

30/11 Empoli – Atalanta 15.00

30/11 Milan – Udinese 15.00

30/11 Palermo – Parma 15.00

30/11 Juventus – Torino 18.00

30/11 Roma – Inter 20.45

30/11 Sampdoria – Napoli 21.00

Fonte immagini media: google.it

Biagio Dell’Omo