NAPOLI – Sarà entro domani pomeriggio, 29 novembre, che la direzione regionale sarà convocata per decidere l’eventuale slittamento della data per le primarie del 14 dicembre. Questo è quanto emerge  proprio per ampliare il possibile  campo di candidatura. Al momento ci sono: Andrea Cozzolino, Vincenzo De Luca e Angelica Saggese, candidati al partito Democratico per le primarie regionali, o meglio sono stati gli unici a consegnare le firme in tempo prestabilito.

Vincenzo de Luca , dopo cinque anni in cui si è occupato, e ancora si occupa, di Salerno ora punta su Napoli. Egli, sempre più sicuro di sé ha affermato «Come Giovanni Paolo II dico: Non abbiate paura, aprite il cuore alla speranza e, aggiungo io, anche alle primarie».

Cozzolino, invece, sceglie uno slogan ben più classico: “La Campania prima di tutto“. Entrando in scena con ben 2235 firme, ha annunciato :” Spero – ha detto – che sia l’occasione per discutere insieme dei problemi dei nostri territori e delle soluzioni che intendiamo sottoporre al giudizio degli elettori, perchè non sono i nostri destini personali che sono in gioco ma il futuro della Campania e dei suoi 6milioni di cittadini”

Intanto, sembra ufficiale ormai, l’annuncio dello stabile Nello di Nardo , segretario regionale dell’Italia dei Valori. Un annuncio che accresce le aspettative in vista delle elezioni regionali 2015.«Così come nelle altre regioni l’Italia dei Valori partecipa alle primarie con i propri segretari regionali, anche in Campania mi candiderò per partecipare alle primarie di coalizione del Pd». Questo quanto dichiarato dal segretario regionale dell’Italia dei Valori, a un giornalista.

Stefano Caldoro, invece, afferma :«Il presidente uscente non deve per forza ricandidarsi – scrive il Mattino – credo che un presidente di Regione debba stare in campo finchè è utile e lo è intanto finendo il mandato, senza però difendere quello che è stato conquistato, altrimenti non cambieremo mai». Egli aggiunge: “L’errore è personalizzare , vedo più persone che programmi, vedo candidature, ambizioni personali che sono anche legittime, ma bisogna cambiare e con coraggio

Intanto, rimane di primaria importanza aspettare l’esito di domani, in quanto anche un piccolo cambiamento potrebbe modificare la situazione in gioco.

Carmela Davide